Consulenza finanziaria, il Senato riapre le porte alle Srl

A
A
A

Abbiamo vinto. Il nuovo articolo ‘18-ter’ prevede che anche le spa non sim e le srl di consulenza finanziaria siano ammesse all’esercizio dell’attività di consulenza finanziaria. Siamo tornati in Europa. E’ superata, finalmente, la ‘discriminazione all’inverso’ della MiFID italiana, questo è stato il primo commento di Giannina Puddu, presidente di AssoFinance, alla notizia dell’approvazione dell’emendamento, presentato dal senatore Cinzia Bonfrisco, che riapre le porte della consulenza finanziaria al mondo delle Srl.

di Redazione27 febbraio 2009 | 10:50
“Il Senato accetta la modifica proposta dal relatore al testo dell’emendamento 2.0.8, volto a porre rimedio ad un errore commesso dal precedente Governo nel recepire la direttiva europea MiFID e a garantire alle società di consulenza finanziaria la possibilità di continuare a svolgere la loro attività” così la senatrice Cinzia Bonfrisco del PDL ha definitivamente annunciato nel corso della seduta del Senato svoltasi ieri la modifica all’articolo 18-bis del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n° 58. 
 
L’emendamento approvato dal Senato introduce, dopo l’articolo 18-bis l’articolo 18-ter sulle società di consulenza finanziaria che prevede che “a decorrere dal 1° ottobre 2009 la riserva di attività di cui all’articolo 18, non pregiudica la possibilità per le società costituite in forma di società per azioni o società a responsablità limitata, in possesso dei requisiti patrimoniali e di indipendenza stabiliti con regolamento adottato dal Ministro dell’economia e delle finanze,sentite la Banca d’Italia e la CONSOB, di prestare la consulenza in materia di investimenti, senza detenere somme di denaro o strumenti finanziari di pertinenza dei clienti”.
 
“Il risultato straordinario di oggi è stato possibile grazie all’incessante attività dell’onorevole Alberto Fluvi (PD), dell’onorevole Emanuele Fiano (PD) e dell’eurodeputato onorevole Antonio Panzeri (PD). A questi ultimi citati deve essere riconosciuto anche il merito di aver ammesso che la norma corretta oggi era stata un errore clamoroso del vecchio governo di centro-sinistra” ha commentato ulteriormente il presidente di AssoFinance.
 
L’emendamento approvato dal Senato prevede inoltre che “Il Ministro dell’economia e delle finanze, sentite la Banca d’Italia e la CONSOB, può prevedere il possesso, da parte degli esponenti aziendali, dei requisiti di professionalità, onorabilità e indipendenza” e l’istituzione nel nascituro albo dei consulenti finanziari di una sezione dedicata alle società di consulenza finanziaria. 
Se volete scrivere un pezzo che vada oltre il semplice commento breve della notizia, esprimere la vostra opinione, scriveteci! 
Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Casa della consulenza, Puddu (AssoFinance): E’ nato un mostro a tre corpi e una testa

Assofinance, la finanza scende in piazza a Milano

Assofinance parla di etf ai consulenti

Assofinance, tavola rotonda il 20 ottobre a Milano

Consulenti – Fee only, le regole per l’esercizio dell’attività

Assofinance un incontro senza fazioni

Consulenti – Mifid e indipendenza

Consulenti – Nuovo appuntamento con Assofinance

Consulenti indipendenti – “Fai da te” requiem

Consulenti indipendenti – L’indecenza del denaro

Consulenti – Assofinance, lezioni di tecnica

Derivati, meno male che ci sono i consulenti

Etf, il mezzo del futuro

Assofinance, Etf ideali per consulenti

Consulenti – Assofinance richiama tutti per il 10 dicembre

Consulenti indipendenti – Decalogo 5, La parcella solo dal cliente, il beneficio no

Consulenti indipendenti – Decalogo 4, la radiazione è uguale per tutti

Consulenti indipendenti – Decalogo 3, un esame low cost

Consulenti indipendenti – Decalogo 2, serve la polizza

Consulenti indipendenti – Decalogo 1, niente reclami

Consulenti Finanziari – Albo, forse stavolta ci siamo davvero..

Consulenti Finanziari – Free&Partners, cambia la sede ma non l’impegno

Consulenti finanziari – Al via il corso d'esame, aspettando l'albo

Consulenti Finanziari – Nuovo albo, prepariamoci all'esame

Consulenti – Vittoria finale per le srl

Consulenti – Assofinance vi invita a Prato

AssoFinance e Nafop in senato, per difendere i risparmiatori

AssoFinance e Nafop, uniti contro le reti di vendita

Promotori finanziari contagiati dalla consulenza

Albo consulenti, Assofinance dice no al "factotum"

Consulenti – Le regole dell'attrazione

Quale futuro per la consulenza oggettiva

Promotori Finanziari – Dal collocamento alla consulenza

Ti può anche interessare

Banca Generali sposa i servizi digitali di Axélero

Partnership tra la società guidata da Gian Maria Mossa e la internet company quotata sull’Aim pe ...

Banca Leonardo colloca il bond Citi – iStoxx Europe Economic Growth Select 50

L’obbligazione sarà disponibile presso la rete di Banca Leonardo fino al prossimo 16 giugno 2017. ...

UniCredit, al via i lavori per il nuovo cda

Secondo quanto scrive Il Sole 24 Ore, il comitato nomine avrebbe dato mandato all’advisor Egon Zeh ...