Banche – Lloyds al taglio dei conti correnti

A
A
A

L’Unione Europea ha suggerito alla banca inglese di ridurre del 30% i propri c/c, all’interno del piano di ristrutturazione promosso a Bruxelles.

di Fabio Coco30 settembre 2009 | 09:20

Secondo le fonti di Bloomberg, l’Unione Europea, riunitasi a Bruxelles anche per decidere del piano di ristrutturazione della banca, ha suggerito a Lloyds Banking Group di rinunciare a circa 3,7 milioni di conti correnti dei clienti per ricompensare l’approvazione del piano di salvataggio di governo ricevuto. Proprio in questi giorni, la Commissione Europea ha difatti suggerito alla banca inglese di tagliare la propria quota di conti correnti inglesi dal 25 al 30%.

Probabilmente a causa del fatto che l’istituto al momento non riesce a garantire la copertura di tutti i conti correnti sottoscritti, per conseguire l’obiettivo Lloyds potrebbe vendere alcuni dei suoi 3.000 rami aziendali o asset. Si parla anche della possibile cessione di Halifax Online Banking.

La banca più grande del Regno Unito specializzata nella concessione di mutui e posseduta dal governo al 43%, aveva beneficiato di 27 miliardi di dollari dai contribuenti britannici ai tempi dell’acquisizione di Hbos, operazione che ha reso l’istituto il numero uno del Paese per c/c. Inoltre, Lloyds sta trattando con il governo inglese la possibilità di far rientrare 260 miliardi di sterline di asset rischiosi all’interno del programma di sostegno APS, ossia l’Asset Protection Scheme. A novembre, infine, Lloyds Banking Group potrebbe anche varare un aumento di capitale tra i 5 ed i 7 miliardi di sterline, tramite un’emissione azionaria di nuove quote in conto capitale.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

McKinsey: “Cosa serve ancora alle banche”

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

A John Cryan serviranno anni per ristrutturare Deutsche Bank

Ubi Banca in stato di grazia a Piazza Affari: +4,34%

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

Le ultime mosse sulle banche italiane convincono persino Schaeuble

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Banche: ora tocca al dossier Stefanel

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Banche a passo di corsa in borsa, per Credit Suisse è un “happy ending”

Ti può anche interessare

Consulenza e whistleblowing, cambiano le regole

L'autorità ha avviato la consultazione sulle modifiche in materia di whistleblowing da apportare an ...

Banco Bpm riacquista un bond al 2020

Il prezzo di riacquisto dei titoli esistenti è pari a 105% e resterà invariato per tutto il period ...

B. Mediolanum, febbraio con fuochi d’artificio

L’istituto guidato dall’a.d. Massimo Doris ha registrato una raccolta record. Molto bene il gest ...