Bernanke, il seggio traballante

A
A
A

La nomina al secondo mandato di Bernanke ai vertici della Fed è alquanto incerta, la seduta è sospesa e il presidente è accusato di aver salvato le grandi banche lasciando le famiglie al proprio destino.

di Giacomo Berdini4 dicembre 2009 | 10:30

L’audizione tenutasi nella giornata di ieri presso la commissione Finanza del Senato USA per la gestione della crisi è stata bollente.
Il presidente della Federal Reserve ha dovuto subire diverse critiche, soprattutto inerenti alle strategie adottate in campo monetario, accusate di favoreggiamento delle banche a scapito delle famiglie e dell’occupazione.

In tarda serata è giunta la notizia che le audizioni per la riconferma di Ben Bernanke ad un secondo mandato per altri quattro anni al vertice della Banca Centrale degli Stati Uniti sono state sospese.
Ancora non esistono notizie sulla riapertura del colloquio, ma la rinomina di Bernanke, che fino a ieri sembrava scontata, oggi sembra poggiare su dei pilastri traballanti.

Diverse fazioni politiche del Congressi infatti sono molto ostili verso il presidente della Fed, che si è meritato il nomignolo di “Ben Zimbawe Bernanke”, a causa delle soluzioni approntate dalla banca centrale e dal Tesoro per il salvataggio dell’economia nella fase di recessione finanziaria, piano che ha favorito il benessere delle grandi banche lasciando le famiglie alle prese con il collasso dell’occupazione.
La Commissione sta facendo ballare Ben sulla corda e oggi anche il Wall Street ha pubblicato un articolo che chiede apertamente la non riconferma di Bernanke alla presidenza della Banca Centrale, perché altrimenti commetterebbe gli stessi errori fatti nel corso del suo scorso mandato.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Il cda di Fideuram Ispb cambia faccia

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Bail-in, risparmi degli italiani ancora a rischio

Consulenti: “sos” momenti imbarazzanti con i clienti

Fideuram Ispb, il tesoro è in Irlanda

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Private, sulla Svizzera c’è Intesa

La relazione nel dna delle reti

La consulenza che piace ai Millennial

Private insurance nel mirino di Ispb

Banche e reti, stipendi da favola

Ti può anche interessare

Interessi sui mutui: quando la banca rischia l’usura

Una cliente tra il 2014 e il 2015
ha usufruito della sospensione della rate del mutuo mediante l ...

Cernobbio, Donnet (Generali): “Puntiamo a cedere 1 miliardo di asset”

Per quanto riguarda la partecipazione di Generali in Mps, Donnet ha aggiunto: "Ci concentriamo sul n ...

OCF, esame light per i commercialisti: altro stop al Senato

Bocciato a Palazzo Madama l’emendamento dei senatori NCD Marinello e Viceconte che prevede una pro ...