Ubs, utile miliardario e un po’ meno bonus a Ermotti

A
A
A

Il gruppo elvetico pubblica i dati 2016. I profitti netti sono leggermente inferiori ai 3,3 miliardi annunciati a gennaio. Per il ceo retribuzione di 13,7 milioni contro i 14,3 milioni del 2015.

Andrea Telara di Andrea Telara10 marzo 2017 | 09:44

Una retribuzione di 13,7 milioni di franchi contro i 14,3 milioni dell’anno prima. E’ un po’ calato il compenso incassato nel 2016 da Sergio Ermotti, ceo di Ubs. Colpa di una limatura alla parte variabile della sua remunerazione, che è è scesa da 11,5 a 10,9 milioni. La notizia, ripresa da diverse testate giornalistiche svizzere, si è diffusa oggi con la pubblicazione dei dati di bilancio 2016 del gruppo. L’esercizio scorso si è chiuso per Ubs con profitti netti di 3,2 miliardi di franchi, leggermente inferiore rispetto ai 3,3 miliardi dell’anno precedente. La differenza è dovuta a maggiori accantonamenti per le cause legali relative ai crediti ipotecari in Renminbi negli Usa.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

UBS, balza l’utile netto

Ermotti (Ubs): “I ricchi? Curiosi ma scettici sui bitcoin”

Ubs, conti in frenata ma la borsa premia il titolo

Ti può anche interessare

Assogestioni, raccolta splendente a luglio

Nel secondo mese estivo l'industria del risparmio gestito ha registrato flussi netti positivi per 10 ...

Santander, l’acquisto del Banco Popular zavorra l’utile

Profitti in calo del 14% per il gruppo spagnolo dopo l’operazione di salvataggio della concorrente ...

Reti, fondi e polizze trainano la raccolta

A luglio, secondo i dati di Assoreti, i consulenti finanziari hanno registrato flussi netti positivi ...