Scelzo (Copernico SIM): l’indipendenza da sola non può offrire nulla

A
A
A

Il presidente e amministratore delegato di Copernico SIM sottolinea che nel mercato della consulenza, la sola indipendenza non può essere l’unica risorsa, ma deve essere accompagnata da…

di Redazione26 febbraio 2010 | 14:00

Se è vero quanto riferito dal sondaggio condotto da Professione Finanza che i promotori finanziari considerano la consulenza fee-only un’opportunità, ma che difficilmente lascerebbero la promozione finanziaria per approdare alla consulenza “indipendente”, ecco che chi ha creduto in tale segmento fin dagli albori, come Saverio Scelzo, presidente e amministratore delegato di Copernico SIM, evidenzia come oggi il mercato della consulenza sia cambiato e che le ultime disposizioni in materia hanno chiarito molti dubbi in merito a come si dovranno muovere i consulenti finanziari. 
«Il 12 gennaio 2010 la Consob ha emanato il regolamento 17130 in attuazione del decreto legislativo n.58/1998 in merito all’attività di consulenza finanziaria indipendente. Il regolamento chiarisce, rispetto alla normativa generale, l’ambito entro il quale si muoveranno i consulenti finanziari indipendenti in attesa del regolamento ministeriale sulle persone giuridiche (srl e spa) che effettuano attività di consulenza e la costituzione dell’organismo per la tenuta dell’albo» afferma Scelzo.

«Sebbene il contesto attenda ancora di essere definito, la riserva di attività di consulenza per Sim, Sgr e banche viene allargata ad un pubblico potenzialmente molto ampio. Il rischio è che l’allargamento comporti una riduzione delle tutele per i risparmiatori che potrebbero cadere facilmente in balia di sedicenti “guru”. Infatti gli obblighi di acquisizione delle informazioni dai clienti, di valutazione dell’adeguatezza e di rendiconto posti dal regolamento Consob 17130 ai consulenti finanziari indipendenti sembrano insufficienti per tutelare i risparmiatori» continua il presidente e l’amministratore delegato di Copernico SIM.

«La consulenza finanziaria indipendente, sorta come risposta e soluzione ai conflitti d’interesse che inevitabilmente caratterizzano il rapporto banca-cliente, deve essere necessariamente caratterizzata da un elevato grado di professionalità. L’indipendenza da sola non può offrire nulla mentre l’assenza di adeguate professionalità e strutture riduce notevolmente le garanzie a favore dei risparmiatori per quanto riguarda l’attività di consulenza finanziaria indipendente» conclude Scelzo.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

ConsulenTia “mille culure”

Effetto robo sulle fee degli advisor

Consulente, ecco i 7 libri che devi leggere

Consulenti: “sos” momenti imbarazzanti con i clienti

Consulenti, ecco quanto vale il vostro portafoglio

Certificati, 3 temi per conquistare i cf

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Radiazione sotto la Mole

Il treno degli incentivi di Fineco. Ma non per tutti…

Enasarco tende la mano ai figli dei cf

Consulenti finanziari in the storm

Anasf tra i fuoriclasse

Consulenti, come vivere di rendita: atto II

Pokerissimo per Widiba

Consulenti, come seguire 300 clienti (con la tecnologia)

Consulenti, il lupo perde il pelo ma non il vizio

Anasf cambia casa

Riva (Anasf) e Mainò (Nafop), botta e risposta su Twitter

AGGIORNAMENTI LIVE: Fiumi di commenti sul caso Sanpaolo Invest

Efpa Italia, il board apre a terzi

Parlare al proprio conto corrente. Con Webank

I cf all star di Widiba

Consulenti finanziari senza tutele

“Lacrime di coccodrillo”, un video pro mandante sul caso SPI

Fideuram Ispb, Intesa congela i vertici

Efpa, ecco il board con Deroma

Consulenti, 5 consigli per motivare il team di lavoro

Consulenza finanziaria, ricavi sotto pressione in America

Consulenza e trasparenza, il falso mito dei costi

Anasf, un video per associarsi

Anasf al salone per parlare di Mifid 2

La carica dei 23 di B.Mediolanum

Cocktail di irregolarità, radiato un consulente

Ti può anche interessare

Lady Doris, il tesoro si ingrossa

Sale il patrimonio della moglie di Ennio Doris. Spesi 11,5 mln per titoli Mediaset. Tasse? Zero, gra ...

Banca Mediolanum entra nel club dei super tecnologici

La banca aderisce al Consorzio R3 per collaborare allo sviluppo della tecnologia blockchain e, più ...

Veneto Banca: oggi l’udienza preliminare, risparmiatori parte civile

Al via il processo per 11 manager dell’istituto. ...