Generali, Geronzi è il nuovo presidente

A
A
A

Il nodo è stato sciolto quest’oggi alle 15.30 anche la situazione è ancora del tutto bloccata. Stiamo parlando del comitato nomine di Mediobanca che si terrà quest’oggi per il rinnovo del consiglio di Generali.

di Redazione26 marzo 2010 | 08:15

Il nodo è stato sciolto quest’oggi alle 15.30, anche se fino all’ultimo la situazione sembrava bloccata. Stiamo parlando del comitato nomine di Mediobanca che si è tenuto quest’oggi per il rinnovo del consiglio di Generali.

Fino a questa mattina l’amministratore delegato della banca d’affari milanese Alberto Nagel era ancora al lavoro per la presentazione della lista dei 13 consiglieri e da quanto era dato sapere la candidatura alla presidenza di Cesare Geronzi non è stata ancora avanzata, anche se molti la davano ormai per certa. L’ipotesi tra le più attendibili era quella di proporre il rinnovo di un anno della presidenza per Antoine Berheim.

Nel pomeriggio l’agenzia AdnKronos riporta la notizia che al termine di una mattina densa di incontri, dunque, l’accordo sembra essere stato raggiunto sui due nomi piu’ accreditati per le poltrone strategiche di Generali e Mediobanca. Cesare Geronzi alla presidenza delle Generali e Renato Pagliaro presidente di Mediobanca. 

Intanto continua la riunione del comitato nomine di Mediobanca che dovrebbe ufficializzare la scelta e vagliare la lista di maggioranza dei candidati al Consiglio di amministrazione delle Generali. Nella sede dell’istituto, in piazzetta Cuccia a Milano, sono arrivati il finanziere francese Vincent Bollore’, e il presidente di Unicredit Dieter Rampl, oltre che il presidente Cesare Geronzi, l’ad Alberto Nagel e il direttore generale Renato Pagliaro.

 

Anche se l’incontro non trova conferme ufficiali, è probabile che Geronzi e Nagel si siano finalmente incontrati prima del comitato nomine, poichè lo Statuto prevede che l’ad formuli le proposte al comitato ”Sentito il presidente’.

 

Per il finanziere francese Vincent Bollorè, il direttore generale di Mediobanca, Renato Pagliaro, ”fa parte delle persone ragionevoli da proporre” per la presidenza dell’Istituto di Piazzetta Cuccia”. ”Pagliaro e’ un giovane di qualita’ – afferma Bollore’ – e’ a Mediobanca da sempre ed e’ sempre stato apprezzato. Fa parte delle persone ragionevoli da proporre. Ho molto rispetto per lui: e’ un ragazzo molto serio, e’ un uomo che segue molto bene i rischi ed e’ molto importante”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mediobanca si espande nel risparmio gestito

Piazza Affari apprezza la semestrale di Mediobanca

Mediobanca, la mezza smentita di Nagel sulle dimissioni

Ti può anche interessare

Consulenti, come conquistare i clienti Millennial

Le strategie con cui i financial advisor devono prepararsi all’arrivo sul mercato degli investito ...

Sfuma il sogno dei commercialisti: inammissibile l’emendamento sulla iscrizione d’ufficio all’OCF

Il commento del presidente Anasf Bufi: “chi vuole fare il cf deve superare la prova di abilitazion ...

Reti, raccolta positiva ma in frenata

A giugno flussi netti positivi per 2,6 miliardi, contro i 3,7 miliardi di maggio. Bilancio semestral ...