Australia, assalto alla diligenza Lehman

A
A
A

Comuni ed enti australiani hanno intavolato una class action contro la Lehman australiana per ottenete oltre 800 milioni di dollari in risarcimento alle perdite subite dopo il crollo della compagnia.

di Redazione31 marzo 2010 | 09:15

Tutti all’assalto della diligenza Lehman, ma lo sfondo non è quello delle aride pianure americane ma delle desertiche distese australiane. Gli enti dell’isola, infatti, si sono mobilitati contro il colosso bancario collassato durante la crisi.

È una class action che vale 810 milioni di euro che molti comuni e addirittura chiese australiane si apprestano a lanciare contro la Lehman Brothers.
L’obiettivo dell’azione è recuperare le gravi perdite subite dopo il crollo della compagnia finanziaria Usa.

La decisione è stata influenzata e motivata da un verdetto favorevole emesso dall’Alta Corte australiana, che ha respinto la proposta della Lehman Brothers Australia, in fase di liquidazione, di un rimborso compreso tra i 2,4 e i 10 centesimi per ogni dollaro di investimenti falliti.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Il cda di Fideuram Ispb cambia faccia

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Bail-in, risparmi degli italiani ancora a rischio

Consulenti: “sos” momenti imbarazzanti con i clienti

Fideuram Ispb, il tesoro è in Irlanda

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Private, sulla Svizzera c’è Intesa

La relazione nel dna delle reti

La consulenza che piace ai Millennial

Private insurance nel mirino di Ispb

Banche e reti, stipendi da favola

Ti può anche interessare

Intesa Sanpaolo, primo trimestre col vento in poppa

Per il ceo Messina l’utile netto del 2018 sarà superiore ai 3,8 miliardi di utile del 2017. ...

Attività per un soggetto non abilitato, sospeso un consulente di Bergamo

Sospensione cautelare per un periodo di sessanta giorni, del sig. Andrea Gnecchi dall'esercizio del ...

Quelle comunicazioni invisibili nell’home banking

Gli intermediari devono assicurare che ogni informativa alla clientela sia completa, chiara, accessi ...