Fed, giù la maschera alle banche

A
A
A

La Federal Reserve inquadra nel mirino i pesci grossi del mondo creditizio americano, sospettati di aver nascosto i propri livelli di rischio nel corso degli ultimi 5 quarter. Tra gli indagati figurano la Goldman, Morgan Stanley, JP Morgan, la Boa e Citigroup.

di Giacomo Berdini9 aprile 2010 | 08:00

La Fed di New York passa al setaccio a raggi x i colossi del credito bancario americano.
Secondo quanto affermato dal Wall Street Journal, i risultati dell’indagine della Federal Reserve della Grande Mela avrebbero rivelato come i grandi istituti di credito targati USA abbiano nascosto i propri livelli di rischio nel corso degli ultimi cinque trimestri, riducendo così il loro debito prima di comunicare i risultati.

Nel mirino della Fed, quindi, ci sono pesci grossi, per non dire squali. Fra le 18 banche che avrebbero fatto ricorso alla pratica di occultamento dei rischi figurano istituti come la Goldman Sachs, Morgan Stanley, Jp Morgan, Bank of America e Citigroup.

Nel frattempo il numero uno della Fed, Ben Bernanke rinnova il suo appello affinché sia perseguita la stabilità finanziaria, essenziale ai fini della crescita economica.
Bernanke ha sottolineato come la risposta della Fed alla crisi finanziaria abbia aiutato a prevenire un’altra Grande Depressione: “La salute del sistema finanziario e la performance dell’economia sono strettamente correlate” ha messo in evidenza Bernanke, secondo cui le autorità “devono rispondere con forza, in modo creativo e deciso alle severe crisi finanziarie”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

McKinsey: “Cosa serve ancora alle banche”

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

A John Cryan serviranno anni per ristrutturare Deutsche Bank

Ubi Banca in stato di grazia a Piazza Affari: +4,34%

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

Le ultime mosse sulle banche italiane convincono persino Schaeuble

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Banche: ora tocca al dossier Stefanel

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Banche a passo di corsa in borsa, per Credit Suisse è un “happy ending”

Ti può anche interessare

La Consob scova una sfilza di società abusive

Ennesimo provvedimento dell’authority che sospende alcuni soggetti dediti all’offerta di serviz ...

La Consob torna a colpire: radiato un consulente finanziario

Provvedimento ai danni di un professionista nativo di Imola, accusato di appropriazione indebita di ...

Enasarco, ecco il bilancio 2016

L’ente di previdenza e assistenza degli agenti di commercio e dei consulenti finanziari chiuderà ...