Non solo Goldman. La Sec allarga l’indagine

A
A
A

La scure della SEC allarga l’orizzonte. Dopo che venerdì scorso la accuse di frode rivolte a Goldman Sachs hanno generato un tonfo per le borse di tutto il mondo, l’indagine si allarga verso altre istituzioni. E i premier dell’Europa…

di Redazione19 aprile 2010 | 07:30

La scure della SEC allarga l’orizzonte. Dopo che venerdì scorso la accuse rivolte nei confronti della banca Goldman Sachs hanno creato un tonfo per le borse di tutto il mondo, l’indagine si allarga verso altre istituzioni. 

Secondo alcune indiscrezioni trapelate in alcuni media statunitensi dietro l’accusa di frode rivolta dalla Securities and Exchange Commission al colosso americana ci sarebbero le rivelazioni fornite da un ex-manager del grande hedge found di John Paulson, Paolo Pellegrini, oggi in aperto contrasto con Paulson. 

La frode risalirebbe, secondo le ricostruzioni della Sec, al 2007, quindi prima dello scoppio della bolla immobiliare. Goldman Sachs ieri aveva diffuso un comunicato, nel quale sottolineava che “l’accusa della Security Exchange Commission è “completamente infondata in termini di legge e di fatto” e la banca americana “contesterà vigorosamente le accuse e difenderà l’istituto e la sua reputazione”. Ma la Sec non si è fermato soltanto alla Goldman Sachs. Sembrerebbe infatti che l’autorità di vigilanza stia indagando anche su altre banche. Non è infatti la prima volta che la Securities and Exchange Commission svolge della indagini sulle banche. Già a febbraio il Financial Times aveva rilevato che la SEC stesse compiendo delle indagine nei confronti di Bank of America Merrill Lynch, Barclays, Citigroup, Credit Suisse, Deustche Bank, Morgan Stanley e UBS. 

Chi vuole chiarezza sul ruolo che le banche europee hanno avuto nell’utilizzo dei CDO, i derivati sintetici, sono i premier dell’Europa. In particola Angela Merkel, Gordon Brown che si è detto «scioccato per la bancarotta morale delle banche d’investimento» e ha chiesto alle sue autorità di vigilanza un’«indagine speciale» sulle attività della Goldman in Gran Bretagna. 

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Il cda di Fideuram Ispb cambia faccia

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Bail-in, risparmi degli italiani ancora a rischio

Consulenti: “sos” momenti imbarazzanti con i clienti

Fideuram Ispb, il tesoro è in Irlanda

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Private, sulla Svizzera c’è Intesa

La relazione nel dna delle reti

La consulenza che piace ai Millennial

Private insurance nel mirino di Ispb

Banche e reti, stipendi da favola

Ti può anche interessare

Esame Srep superato per le banche italiane

Tutti gli istituti di medie e grandi dimensioni del nostro Paese hanno hanno certificato che il capi ...

Riva (Anasf) e Mainò (Nafop), botta e risposta su Twitter

Al centro della discussione il ruolo dei consulenti fee only nell'ordinamento italiano ...

Bufi (Anasf): “Già più di mille iscritti a ConsulenTia”

Videomessaggio del presidente dell'Asse a meno di un mese dalla manifestazione ...