Identità della Cooperazione

A
A
A

Banche solide, responsabili ed equilibrate. È questa la ricetta.

di Redazione31 maggio 2010 | 10:45

di Giuseppe de Lucia Lumeno

o scorso aprile l’Associazione Nazionale fra le Banche Popolari ha partecipato alla IV Convention Europea della Cooperazione Bancaria, tenutasi a Bruxelles presso la sede del Parlamento Europeo alla presenza di oltre 200 delegati. L’evento è stato organizzato con diversi obiettivi: aumentare il grado di conoscenza presso le istituzioni europee riguardo le tematiche e le prospettive di sviluppo del movimento della Cooperazione Bancaria continentale, evidenziare il ruolo anticiclico e stabilizzatore che ha svolto durante i mesi della crisi, esaminare il contributo che può fornire all’economia europea nei prossimi mesi in cui sarà necessario rafforzare i segnali della crescita e valutare i vari aspetti applicativi della delicata questione delle misure di rafforzamento del capitale delle banche contenute nel pacchetto Basilea 3. Nell’aprire i lavori il Primo Vicepresidente del Parlamento Europeo Gianni Pittella, ha evidenziato come la Cooperazione Bancaria europea e, in Italia, le Banche Popolari e cooperative, siano state capaci di sostenere costantemente e senza esitazioni il tessuto produttivo nei momenti più difficili della congiuntura. Tutti i settori economici risentono ancora oggi degli effetti negativi della crisi e l’Europa è chiamata a fornire risposte chiare e soprattutto concrete su due delicate sfide che si approssimano all’orizzonte: la regolamentazione dei mercati finanziari e, contemporaneamente, le prospettive di ripresa dell’economia reale. I numerosi relatori politici intervenuti hanno espresso la ferma volontà del Parlamento Europeo di impegnarsi nella definizione di una nuova struttura regolamentare che sia in grado di operare in modo unitario rispetto ai gruppi bancari cross-border e di acquisire poteri più incisivi di intervento in caso di crisi. In tale contesto la Cooperazione Bancaria europea assume il ruolo determinante di stabilizzatore del sistema, essendo fin qui riuscita a mantenere ed a rafforzare, in tutti i Paesi, il legame con il territorio e le comunità locali, puntando su un’attività di credito a favore delle famiglie e delle piccole e medie imprese e diventando sempre di più un punto di riferimento per le economie del territorio.
Il rapporto diretto con la clientela delle Banche Popolari e cooperative, improntato sulla fiducia reciproca, ha consentito di implementare ulteriormente quelle conoscenze essenziali necessarie per una corretta valutazione del rischio nella concessione di prestiti, in un mercato che negli ultimi anni, durante la crisi, ha manifestato, a volte, comportamenti eccessivi di diffidenza e di prudenza. La capacità degli istituti della Cooperazione Bancaria di reagire con efficacia ad una congiuntura avversa, si deve principalmente alle specificità della loro governance, che ha permesso di esercitare quella funzione sociale di sostegno e sviluppo delle famiglie e delle imprese, grazie a politiche finalizzate alla creazione di valore nel lungo periodo e ai capisaldi del modello cooperativo quali il voto capitario, la struttura diffusa dell’azionariato e l’applicazione dei principi di democrazia economica.

Trovi tutti gli approfondimenti
sul mondo della consulenza
su Advisor.
Tutti i mesi in edicola.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

5 buoni motivi per iscriversi a Investments on the road

Cassa di Risparmio di Asti, porte aperte ai giovani

Banche, la rivoluzione della tecnologia Blockchain

SGSS si conferma banca depositaria per Inarcassa

Consulente formato, mezzo salvato…parola di Mifid 2

Santander, eccellenza nella gestione delle risorse umane

Banca del Piemonte dirige la sua nuova Orchestra

Intesa e Altis a braccetto con gli imprenditori del futuro

Consulente, sei incompetente per Mifid2?

Bce, il QE ci lascia in autunno. Forse

Private, Credit Suisse perde Riccucci

Banche, chiusure a raffica per le filiali

Anasf, Alessandrini alla guida dei Probiviri

Bnl-Bnp Paribas LB: superata quota 100 ingressi nel 2017

Arbitro per le controversie finanziarie, un primo bilancio di Consob

Banche, calano le sofferenze. Ma attenzione ai titoli tossici

Banche, Gentiloni punzecchia la Bce

Banche, così saranno quelle del futuro

Banche del territorio, un trio per tutelare i valori e gli interessi

McKinsey: “Cosa serve ancora alle banche”

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Ti può anche interessare

Albo: al via entro il 31 ottobre e nuova sede per l’Ocf

Il settimanale Plus 24 del Sole 24Ore annuncio l’arrivo di due emendamenti in Parlamento che fissa ...

Sorpresa Fideuram, si riparla di quotazione

Ipo allo studio del piano McKinsey per Intesa. Quest’anno utile per 900 milioni. Due nodi: l’int ...

Azimut, l’Australia traina la raccolta a ottobre

Nel mese la raccolta è stata positiva per 959 milioni di euro, portando così la raccolta netta da ...