RBC Dexia perfeziona l’accordo con Ubi

A
A
A

RBC Dexia perfeziona l’acquisizione e il trasferimento delle attività di banca depositaria di UBI Banca.

di Redazione31 maggio 2010 | 13:30

RBC Dexia Investor Services (RBC Dexia) ha perfezionato l’acquisizione e il trasferimento delle attività di banca depositaria del Gruppo UBI.
A seguito dell’ottenimento delle autorizzazioni necessarie, la transazione si è conclusa nei termini resi noti in data 28 settembre 2009.
“In un contesto in forte evoluzione – ha commentato José Placido, Amministratore Delegato di RBC Dexia – l’operazione con UBI Banca rappresenta un importante passo nel processo di crescita e di diversificazione geografica delle attività di RBC Dexia in Paesi, quali l’Italia, in cui siamo già presenti e che offrono notevoli potenzialità”.

Questa operazione permetterà a RBC Dexia di consolidare il proprio posizionamento sul mercato italiano divenendo così la terza società di amministrazione fondi per conto terzi, con un patrimonio amministrato di 28 miliardi di Euro, e la quarta banca depositaria, con 20 miliardi di Euro di patrimonio in custodia.
“La consolidata esperienza nei mercati internazionali dei servizi all’asset management – afferma Paride Amiotti, Managing Director di RBC Dexia Italia – è una base solida su cui intendiamo sviluppare il business di RBC Dexia anche in Italia. Il nostro obiettivo è di definire lo standard per le società di gestione in Italia, offrendo soluzioni personalizzate per una maggiore efficienza e strumenti per un migliore presidio dei rischi operativi”.

L’accordo prevede anche la fornitura da parte di RBC Dexia a UBI Banca di servizi di custodia e di regolamento per le attività in titoli esteri della clientela e della proprietà.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Dexia, Francia e Belgio ci mettono altri soldi

Dexia: dalla Commissione Ue il via libera al salvataggio

Dexia, il pareggio dei conti è atteso nel 2018

Ti può anche interessare

Consulenti finanziari, come promuoversi al meglio sul web e i social network

L'opinione Andrea Albanese, social media marketing & digital communicaton advisor di Bnp Paribas ...

Bancoposta e CheBanca! entrano nell’Aiip

Per il presidente dell'Associazione prestatori di servizi di pagamento, Maurizio Pimpinella, "il Pae ...

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Un cliente, vittima di un crac, sta valutando la rivalsa sulle banche presso cui le società del gru ...