Passera rinvia ulteriormente il ritorno in borsa di Fideuram

A
A
A

Visto l’andamento dei mercati di queste ultime settimane, sempre più timorosi di un rallentamento economico superiore alle previsioni, nonostante le rassicurazioni odierne di Ben Bernanke, dettosi…

di Redazione27 agosto 2010 | 15:30

Visto l’andamento dei mercati di queste ultime settimane, sempre più timorosi di un rallentamento economico superiore alle previsioni, nonostante le rassicurazioni odierne di Ben “elicottero” Bernanke, dettosi pronto a usare nuovamente strumenti “non convenzionali” pur di assicurare una crescita economica in grado di riassorbire l’elevata disoccupazione presente negli Stati Uniti, il collocamento di Banca Fideuram appariva da settimane appeso a un filo.

 

Confermando tali sensazioni, ulteriormente rafforzatesi dopo che hanno iniziato a circolare voci di uno “spezzatino” della concorrente Pioneer Investments (voci condite di valutazioni non particolarmente attraenti), il numero uno di Intesa Sanpaolo, Corrado Passera, ha ribadito oggi che il gruppo intende sì portare avanti l’Ipo di Banca Fideuram, ma subito ha aggiunto che “il timing lo deciderà il mercato”. Niente ritorno a Piazza Affari per questo autunno, insomma, piuttosto l’operazione vedrà la luce “nei prossimi trimestri”. Intesa Sanpaolo, ha aggiunto Passera, non ha del resto “fretta né pressioni in quanto abbiamo già livelli di patrimonializzazione adeguati”, mentre per quanto a Eurizon Capital il manager ha escluso la possibilità di operazioni con altre società. Chi aveva giudicato possibile ad un  matrimonio “tutto italiano” proprio con Pioneer Investments ha dunque avuto torto.

 

La prudenza di Passera tiene probabilmente conto anche della crescente difficoltà di spuntare valutazioni “importanti” per attività che si trovano da un lato a fronteggiare la crescente concorrenza di colossi continentali come Amundi, dall’altra la fase di incertezza e difficoltà economiche che spinge molti risparmiatori, pur convinti della convenienza a investire in questo momento, a dubitare delle proprie concrete possibilità di risparmio. E quindi a rinviare non solo gli acquisti di beni durevoli ma anche gli investimenti di portafoglio effettuati con orizzonte temporale a medio-lungo termine.

 

Rispetto all’ottimismo della scorsa primavera il quadro dei mercati e delle principali economie sembra insomma in rapido mutamento, un mutamento che i PF e i consulenti italiani si troveranno come sempre a dover affrontare in prima persona. Voi come vi state preparando alla “campagna d’autunno”? Aspettiamo come sempre le vostre considerazioni qui, sulle pagine di Bluerating.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

McKinsey: “Cosa serve ancora alle banche”

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

A John Cryan serviranno anni per ristrutturare Deutsche Bank

Ubi Banca in stato di grazia a Piazza Affari: +4,34%

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

Le ultime mosse sulle banche italiane convincono persino Schaeuble

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Banche: ora tocca al dossier Stefanel

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Banche a passo di corsa in borsa, per Credit Suisse è un “happy ending”

Ti può anche interessare

La Mifid 2 va al Senato

Il decreto attuativo della direttiva europea inizia l'iter alle Commissioni Finanze di entrambe le C ...

Mediobanca, ai fondi la maggioranza (relativa) nell’assemblea

Per la prima volta gli investitori istituzionali hanno una quota superiore a quella dei soci storici ...

Banca Generali premiata ai Top Legal Awards

La banca guidata da Gian Maria Mossa riceve un riconoscimento per il suo impegno per la diversity ...