Bce, liquidità per tutto l’anno

A
A
A

Deciderà in settimana la Banca centrale europea se estendere ancora di qualche mese le generose operazioni di liquidità decise dopo il fallimento di Lehman Brothers nel 2008.

di Redazione31 agosto 2010 | 06:30

Da mesi ormai l’istituto monetario sta garantendo abbondante liquidità alle banche europee attraverso aste di rifinanziamento a tasso fisso e ad ammontare illimitato. In questo momento, è previsto che questa generosità termini nelle prossime settimane, salvo appunto un allungamento dei tempi per evitare strappi o sorprese.

La probabile decisione del consiglio direttivo di continuare a usare queste aste è stata per molti versi anticipata dal governatore tedesco.

La presa di posizione del banchiere centrale non è piaciuta a molti suoi colleghi che si sono chiesti perché Weber abbia dovuto anticipare una decisione che dipende dal consiglio direttivo. Lo stesso presidente della Bce Jean-Claude Trichet, appena qualche settimana prima, aveva preferito non esporsi, rinviando qualsiasi annuncio alla conferenza stampa di dopodomani.

La Bce è però consapevole di come il sistema bancario si stia ancora leccando le ferite. A luglio, per esempio, le banche spagnole hanno chiesto a Francoforte liquidità per 140 miliardi (pari al 22,7% del totale distribuito dall’istituto monetario), rispetto ai 136,5 miliardi di giugno e ai 105,6 miliardi di maggio.

Tradizionalmente, la fine dell’anno è un momento difficile per le banche che devono concludere le ultime transazioni per poi chiudere i bilanci. Il contesto di per sé delicato è reso particolarmente complicato quest’anno dall’incertezza di questi ultimi mesi e soprattutto da un’ondata di scadenze obbligazionarie per molti istituti di credito. Secondo i calcoli di Bloomberg News, le banche italiane dovranno rifinanziare titoli obbligazionari da qui alla fine dell’anno per 69 miliardi di dollari. Le loro controparti spagnole hanno scadenze per 28 miliardi di dollari.

Intanto, la Bce dovrebbe per ora lasciare invariato il costo del denaro all’1%, anche se giovedì annuncerà probabilmente una revisione al rialzo delle sue stime di crescita per il 2010, dall’1 all’1,4%. La situazione economica è migliorata molto se si pensa che nel giugno 2009 la Bce prevedeva per quest’anno una contrazione del dello 0,3%. Eppure, per ora, gli economisti non si aspettano cambiamenti di politica monetaria prima del 2011. Osservano che la ripresa di oggi è per molti versi un recupero dopo la recessione del 2009 e notano come l’inflazione rimanga moderata.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Il cda di Fideuram Ispb cambia faccia

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Bail-in, risparmi degli italiani ancora a rischio

Consulenti: “sos” momenti imbarazzanti con i clienti

Fideuram Ispb, il tesoro è in Irlanda

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Private, sulla Svizzera c’è Intesa

La relazione nel dna delle reti

La consulenza che piace ai Millennial

Private insurance nel mirino di Ispb

Banche e reti, stipendi da favola

Ti può anche interessare

Albarelli (Azimut): “Tanto sviluppo, tanto estero”

L’amministratore delegato di Azimut traccia un bilancio della sua attività a un un anno dalla nom ...

Poste Italiane, giovani e belli…E consulenti

Il gruppo guidato da Matteo Del Fante cerca fino al 30 giugno financial advisor in tutta Italia, ma ...

Ocf, oggi la Relazione Annuale

Oggi alle 12.30 la presidente dell’organismo che gestisce l’Albo dei consulenti finanziari, Carl ...