Aiaf, riparte il corso per il CIIA

A
A
A

L’Associazione Italiana degli Analisti Finanziari apre le iscrizioni alla 44esima edizione del corso di formazione per analisti finanziari che permette l’accesso all’esame per il conseguimento del diploma internazionale CIIA (Certified International Investment Analyst).

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti30 settembre 2010 | 12:00

L’AIAF-Associazione Italiana degli Analisti Finanziari ha aperto anche quest’anno la seconda tornata di iscrizioni al Corso di formazione CIIA per analisti finanziari, giunto alla sua 44esima edizione. Il corso ha l’obiettivo di offrire una preparazione specifica a livello internazionale di analisi finanziaria e di gestione di portafoglio, basata sull’operatività e sulla conoscenza della normativa in tema di mercato mobiliare oltre che dei codici di deontologia professionale. Il Corso di formazione CIIA per analisti finanziari offre la possibilità ai candidati di conseguire il Diploma internazionale CIIA (Certified International Investment Analyst), riconosciuto sia a livello europeo che mondiale e che ha visto sinora oltre 10.000 candidati sostenere a livello internazionale l’esame, con circa 5.300 diplomati.

Il Diploma internazionale CIIA conferisce il riconoscimento di un livello superiore di conoscenza dell’analisi finanziaria comune a tutti i Paesi che lo riconoscono e qualificante per operare nei diversi mercati finanziari. A differenza di altre certificazioni, il Diploma internazionale CIIA non si limita all’approfondimento delle conoscenze tecniche a livello globale, come definite dalle best practice, ma garantisce anche una specializzazione nazionale ponendo l’accento sulle prassi in uso nel mercato locale e sul contesto legislativo e culturale del sistema finanziario italiano e comunitario.

“L’AIAF offre un percorso specifico di formazione con la consapevolezza che il mercato del lavoro richiede oggi una conoscenza certificata e internazionalmente riconosciuta – afferma Mario Noera, Presidente dell’Associazione Italiana degli Analisti Finanziari -. Per questo motivo Il Corso AIAF ha come traguardo il diploma CIIA®, che abbina le indispensabili conoscenze tecniche a quelle cosiddette national, che si basano sulle regole del mercato in cui un analista si trova a operare e che sono diverse da nazione a nazione. Inoltre, – prosegue Noera- in considerazione dell’imminente costituzione in Italia dell’Albo dei Consulenti Finanziari Indipendenti l’AIAF si candida, grazie a un’attenzione costante alla formazione, a polo di riferimento per tutti i professionisti del ramo finanziario, fornendo una preparazione completa e adeguata ad analisti, promotori, private banker e consulenti indipendenti ”.

Il corso è rivolto non solo a tutti coloro che mirano ad acquisire una importante professionalità nel settore unita a una prestigiosa certificazione internazionale e che operano o opereranno presso Società di Investimento, Banche e Assicurazioni, Direzioni Finanziarie, Società di Gestione del Risparmio, Società Fiduciarie, Enti Pubblici e Studi Professionali, ma anche a coloro che intendano mettere la propria expertise di analisi finanziaria e di gestione del portafoglio a disposizione degli ambiti lavorativi che ne richiedano le competenze. Il corso si terrà presso la sede milanese di Corso Magenta 56 dell’AIAF – unico soggetto autorizzato a effettuare gli esami in Italia – dal 4 ottobre 2010 al 31 marzo 2011 con una durata di 12 ore settimanali, dal lunedì al giovedì dalle ore 16 alle ore 19, per un totale di 255 ore incluse 21 ore di esame e 49 ore di preparazione all’esame, che si svolgerà in lingua italiana.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti: come essere pronti a gestire una crisi

Syz mette su massa

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Morgan Stanley, primo trimestre da urlo

Consulenza sulla strada verso il futuro

ConsulenTia “mille culure”

Syz AM, un miliardo di motivi per sorridere

Fideuram Ispb, Grandi nuovo presidente

La consulenza a Mezzanotte

Credit Suisse, rendimento sulla rotta di Marco Polo

L’american dream non è morto

Le metafore del mercato obbligazionario

Investimenti, il nuovo link tra tradizione e innovazione

Bisogna partire dai fondamentali

Una nuova crisi nei Subprime?

Fidelity, you pay…less

Il treno degli incentivi di Fineco. Ma non per tutti…

La consulenza che piace ai Millennial

Vontobel, la tendenza tecnologica della sicurezza digitale

SdR18/Bottillo (Natixis IM): “Attivi, what else?”

Mercati, il grande singhiozzo

L’Abc della finanza con Pictet

Mifid 2, sos tecnologia

Pokerissimo per Widiba

Contenere la volatilità con gli ETF: missione possibile

La guerra dei fondi

Efpa Italia, il board apre a terzi

Parlare al proprio conto corrente. Con Webank

I cf all star di Widiba

Il primo bilancio di Mifid 2 a Investments on the road con Banca IMI

“Lacrime di coccodrillo”, un video pro mandante sul caso SPI

Azimut prende Bocchin

Ti può anche interessare

ITForum Milano / Tanzi (Objectway): coniugare tecnologia e contatto umano

Il manager spiega perché la società sarà a ITForum Milano e dà qualche anticipazione sugli obiet ...

Soldi in Svizzera, sospesi (e sotto inchiesta) 6 cf e private banker

Intervento della Consob dopo un'inchiesta della procura di Firenze che risale a ben due anni fa. Acc ...

Intesa Sanpaolo Private Banking colloca con successo il fondo Ailis M&G Collection

Ailis M&G Collection è una soluzione che si rivolge a clienti con un obiettivo di investimento ...