Europa, la ricetta di Tremonti

A
A
A

Il futuro dell’Unione dipende da noi. E anche se i numeri della finanza pubblica non lasciano grandi spazi di manovra, secondo il Ministro dell’Economia è possibile…

di Redazione29 ottobre 2010 | 11:30

I numeri non mentono. E il ministro dell’Economia Giulio Tremonti, in un messaggio inviato al Venice Forum organizzato dalla Cassa Depositi e Prestiti, lo ha ricordato senza esitazione.

“I numeri della finanza pubblica non lasciano grandi spazi di manovra” ha dichiarato il ministro parlando complessivamente della situazione dei Paesi europei. Ma Tremonti ha comunque mandato un messaggio di speranza sul futuro dell’Europa.

“All’alba della crisi il nostro destino comune, l’Europa, non è affatto finito” ha dichiarato il ministro. “All’opposto la visione che possiamo, dobbiamo proiettare sul futuro è una visione progressiva e positiva. Quanto positiva dipende da noi. È che siamo una di quelle generazioni che hanno un appuntamento con il loro destino”.

E questo si deve tradurre in una vera e propria caccia ai grandi investimenti. “Non si tratta solo di attirare capitali in Europa, ma prima ancora di correggere le distorsione che le attuali regolazioni provocano favorendo gli impieghi finanziari di breve termine, e la speculazione, e di riflesso sfavorendo gli investimenti di lungo termine nei settori fondamentali per promuovere una crescita sostenibile e più levati livelli di coesione sociale” ha dichiarato Tremonti concludendo che ora “una visione di lungo periodo deve entrare nei principi generali della nuova governance globale”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Il cda di Fideuram Ispb cambia faccia

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Bail-in, risparmi degli italiani ancora a rischio

Consulenti: “sos” momenti imbarazzanti con i clienti

Fideuram Ispb, il tesoro è in Irlanda

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Private, sulla Svizzera c’è Intesa

La relazione nel dna delle reti

La consulenza che piace ai Millennial

Private insurance nel mirino di Ispb

Banche e reti, stipendi da favola

Ti può anche interessare

Anasf, ancora pochi giorni per chiedere la borsa di studio

Scade il 30 novembre il bando per partecipare al concorso per laureati intitolato a Ivo Taddei ...

Il colpo di piccone di Widiba, arriva la Banca a 3D

L’a.d. della banca del gruppo Mps ha presentato a Milano il nuovo modello distributivo che sarà c ...

Come sono tassate le prestazioni dei fondi pensione per un residente all’estero?

Domanda.Come sono tassate le prestazioni dei fondi pensione per un residente all’estero? G.S. ...