Europa, la ricetta di Tremonti

A
A
A

Il futuro dell’Unione dipende da noi. E anche se i numeri della finanza pubblica non lasciano grandi spazi di manovra, secondo il Ministro dell’Economia è possibile…

di Redazione29 ottobre 2010 | 11:30

I numeri non mentono. E il ministro dell’Economia Giulio Tremonti, in un messaggio inviato al Venice Forum organizzato dalla Cassa Depositi e Prestiti, lo ha ricordato senza esitazione.

“I numeri della finanza pubblica non lasciano grandi spazi di manovra” ha dichiarato il ministro parlando complessivamente della situazione dei Paesi europei. Ma Tremonti ha comunque mandato un messaggio di speranza sul futuro dell’Europa.

“All’alba della crisi il nostro destino comune, l’Europa, non è affatto finito” ha dichiarato il ministro. “All’opposto la visione che possiamo, dobbiamo proiettare sul futuro è una visione progressiva e positiva. Quanto positiva dipende da noi. È che siamo una di quelle generazioni che hanno un appuntamento con il loro destino”.

E questo si deve tradurre in una vera e propria caccia ai grandi investimenti. “Non si tratta solo di attirare capitali in Europa, ma prima ancora di correggere le distorsione che le attuali regolazioni provocano favorendo gli impieghi finanziari di breve termine, e la speculazione, e di riflesso sfavorendo gli investimenti di lungo termine nei settori fondamentali per promuovere una crescita sostenibile e più levati livelli di coesione sociale” ha dichiarato Tremonti concludendo che ora “una visione di lungo periodo deve entrare nei principi generali della nuova governance globale”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Cassa di Risparmio di Asti, porte aperte ai giovani

Banche, la rivoluzione della tecnologia Blockchain

SGSS si conferma banca depositaria per Inarcassa

Consulente formato, mezzo salvato…parola di Mifid 2

Santander, eccellenza nella gestione delle risorse umane

Banca del Piemonte dirige la sua nuova Orchestra

Intesa e Altis a braccetto con gli imprenditori del futuro

Consulente, sei incompetente per Mifid2?

Bce, il QE ci lascia in autunno. Forse

Private, Credit Suisse perde Riccucci

Banche, chiusure a raffica per le filiali

Anasf, Alessandrini alla guida dei Probiviri

Bnl-Bnp Paribas LB: superata quota 100 ingressi nel 2017

Arbitro per le controversie finanziarie, un primo bilancio di Consob

Banche, calano le sofferenze. Ma attenzione ai titoli tossici

Banche, Gentiloni punzecchia la Bce

Banche, così saranno quelle del futuro

Banche del territorio, un trio per tutelare i valori e gli interessi

McKinsey: “Cosa serve ancora alle banche”

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Ti può anche interessare

ITForum 2017, una Private Lounge per i cf

Alla manifestazione di Rimini i consulenti finanziari avranno a disposizione un'are ariservata per i ...

Banco Bpm torna all’utile

Perfezionatol’accordo con Cattolica Assicurazioni, che acquisirà una partecipazione del 65% in Av ...

Banca Mediolanum, volano i profitti e le masse

Il gruppo guidato da Massimo Doris ha chiuso il semestre con asset in crescita del 5% e profitti net ...