Promotori – La stagione del mezzo stivale

A
A
A

Barclays Bank taglia la rete dei pf. Da Roma in giù

di Claudio Pozzi24 febbraio 2011 | 11:00

di Luca Spoldi

La notizia ha iniziato a circolare da qualche settimana e di recente è stata ripresa anche nei commenti dei lettori di Bluerating: Barclays Bank avrebbe “ghigliottinato all’improvviso tutti i PF da Roma in giù”. Una novità che a qualche promotore non va proprio giù e che gli fa scrivere sui forum di Bluerating.com, allarmato: “Sentite questa, voi che dopo decenni di attività credevate di averle viste tutte: Barclays Bank, colossale istituzione finanziaria, ha deciso senza alcuna motivazione né informazione, di cancellare la rete PF da Roma in giù… Ho detto tutto!”.
Bluerating ha provato a chiedere lumi ad una fonte a conoscenza diretta della vicenda, che così ha commentato: “dire che Barclays ha chiuso i suoi uffici di promotori finanziari sotto Roma non è corretto, anche perché Barclays non possiede direttamente alcun ufficio: i suoi 200 promotori sono infatti direttamente proprietari o locatari dei locali in cui svolgono la loro professione”. Ma Barclays è presente al Sud o no? “Certamente, con la rete di agenzie bancarie retail e coi negozi finanziari mutui e prestiti”.
Ma allora la voce di una ritirata del gruppo dal Meridione d’Italia come si spiega? “Probabilmente è dovuta al fatto – conclude la fonte – che il gruppo ha rivisto gli iniziali obiettivi di crescita della rete da 500 a circa 200 promotori a fine 2010 e che ha preferito concentrare le sue attenzioni prima su Milano e Roma e poi su regioni quali la Lombardia, il Piemonte, la Liguria, l’Emilia Romagna e il Veneto”. Regioni che al momento appaiono più interessanti sotto il profilo del mercato potenziale di riferimento, per le altre ci sarà tempo.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Doris: manterremo il dividendo grazie ai Pir

Il presidente di Banca Mediolanum conferma i 40 centesimi di cedola per il 2017. I Pir: un mercato d ...

UniCredit, Fondazione Crt sostiene l’aumento

Secondo l’agenzia Radiocor, l’azionista storico della banca avrebbe investito 220 milioni di eur ...

Azimut scommette su se stessa

Completata la seconda tranche di acquisto di azioni proprie. In vista di acquisizioni o alleanze. ...