Banca Sella rinnova la struttura commerciale

A
A
A

Gruppo Banca Sella, nuova organizzazione interna per migliorare efficienza e qualità dei servizi a vantaggio dei clienti.

di Redazione30 maggio 2011 | 10:00

Il Gruppo Banca Sella evolve e rafforza la sua organizzazione interna, incrementando ulteriormente l’efficienza e la qualità dei servizi ai clienti, attraverso la creazione di una realtà più ampia che nasce dall’unione di Banca Sella con Banca Sella Sud Arditi Galati, con la società consortile Sella Servizi Bancari, attiva nell’erogazione dei servizi alle società del Gruppo, e con il conferimento alla banca dell’intero ramo d’azienda dei Sistemi di Pagamento, precedentemente operante nella Holding.

L’operazione, liberando risorse interne, consente di rafforzare la struttura commerciale senza pertanto prevedere esuberi e di ridurre i costi. L’operazione è quindi propedeutica ai piani di crescita futuri e rappresenta un tassello fondamentale del Piano Strategico 2010-2012 del Gruppo Banca Sella, incentrato sull’ulteriore rafforzamento del legame con i territori in cui il Gruppo opera e sull’attenzione ai clienti, con servizi sempre più efficienti, “su misura” rispetto alle loro specifiche esigenze e ad alto tasso di semplicità, chiarezza e innovazione.

La riorganizzazione, grazie alla semplificazione della struttura, all’ottimizzazione delle procedure interne e alla razionalizzazione dei costi, permetterà alla banca di investire ulteriori risorse sull’innovazione e la qualità dei servizi, a vantaggio dei clienti. I clienti, inoltre, grazie all’unione di Banca Sella e Banca Sella Sud Arditi Galati avranno anche il vantaggio di poter contare su una rete più ampia di sportelli (279 sportelli, rispetto ai 212 di Banca Sella e 67 di Banca Sella Sud Arditi Galati) diffusa su buona parte del territorio nazionale.

“Con questa operazione – ha detto il Ceo del Gruppo Banca Sella, Pietro Sella – ampliamo il servizio ai clienti, semplifichiamo l’organizzazione, riduciamo i costi ed aumentiamo l’efficienza interna del Gruppo. L’attenzione al cliente è da sempre una della priorità nel nostro modo di “fare banca”, insieme all’innovazione e alla qualità, ed è alla base anche di questa scelta, così come dell’intero Piano strategico nella quale essa rientra”.

L’operazione è avvenuta in piena e totale continuità dei servizi e non ha comportato alcun cambiamento operativo per i clienti di Banca Sella e di Banca Sella Sud Arditi Galati.

La nuova entità così strutturata ha un organico di 2.897 dipendenti.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

A John Cryan serviranno anni per ristrutturare Deutsche Bank

Ubi Banca in stato di grazia a Piazza Affari: +4,34%

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

Le ultime mosse sulle banche italiane convincono persino Schaeuble

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Banche: ora tocca al dossier Stefanel

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Banche a passo di corsa in borsa, per Credit Suisse è un “happy ending”

Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

Ti può anche interessare

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con il contratto di cessione di credito

La risposta esatta alla domanda pubblicata venerdì, a proposito delle obbligazioni cum warrant, era ...

Societe Generale lancia un’obbligazione in dollari

Si tratta di una emissione a tasso variabile legata al Cms (Constant Maturity Swap) e quotata in bor ...

Assopopolari promuove le Lezioni di diritto costituzionale

Iniziativa culturale dell’associazione rappresentativa delle banche popolari che ha presentato i l ...