Citi, lancia il network per i dipendenti

A
A
A

E’ l’Italia il primo paese a lanciare il “Citi alumni network”

di Redazione30 giugno 2011 | 13:00

Citi è lieta di annunciare il lancio del Citi Alumni Network in Italia, uno dei primi quattro Paesi scelti per il debutto del network. Il Citi Alumni Network rappresenta un luogo di incontro dove gli ex dipendenti possono rimanere in contatto con la Banca e rafforzare le relazioni esistenti con colleghi del presente e del passato. Nei prossimi mesi Citi svilupperà il network a livello globale, rendendo il Citi Alumni Network disponibile in oltre 100 Paesi del mondo.

La rete, supportata dal sito Internet www.citialumninetwork.com garantirà continuità, struttura e collegamento internazionale alle attività di networking spesso già operanti a livello informale, sia tra ex personale Citi sia tra questi e l’azienda.

In Italia, tali attività erano già formalizzate, grazie a un gruppo di ex manager Citi che ha dato vita, a partire dal 2002, a un’iniziativa indipendente con finalità principalmente culturali. E’ proprio in ragione di questa esperienza di successo che l’Italia è stata selezionata, insieme ad altri tre Paesi in altrettante regioni, per fare da apripista a livello mondiale al Citi Alumni Network. Gli altri Paesi coinvolti nella prima fase sono il Canada (per la regione Nord America), Bahamas (Centro/Sud America) e Australia (Asia/Pacifico).

Leonardo Arduini, Country Manager di Citi Italia, ha detto: «E’ con grande piacere che accolgo la nascita del Citi Global Alumni Network e sono particolarmente orgoglioso del fatto che l’Italia sia stata scelta tra i primi Paesi per l’esordio ufficiale del Network. Con il continuo prezioso supporto di XCiti in Italia e con il Network globale di Citi saremo in grado di restare o tornare in contatto con tutte le grandi persone che hanno lavorato per Citi negli anni. Once Citi, always Citi!»


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Caso Galloro, la risposta di Südtirol Bank

Intesa Sanpaolo è la miglior banca italiana

Banche, in Europa fusioni all’orizzonte

Consulente sospeso, riabilitato, risospeso e poi radiato

Consulenza, tra banche e reti non c’è storia

Massimo Doris vale 100 milioni

Bancari e consulenti, quando un robot li sostituirà

Südtirol Bank pesca l’asso da Fideuram

Fineco, quanto è buono il gestito nella raccolta

Diamanti, si ritiri chi può

Divergenze sulla governance, si dimette il presidente di Banca Carige

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Ti può anche interessare

Soci Sofia Sgr, ecco chi rimarrà in Azimut

Dopo l’acquisizione da parte del gruppo guidato da Sergio Albarelli, alcuni manager della sgr cont ...

BLUERATING IN EDICOLA: tecnologia, passione che rende

È in edicola il numero di ottobre di BLUERATING: la cover story è dedicata ad Alessandro Aspesi di ...

Obbligo di rendicontazione trimestrale del dossier titoli? Attenti all’equivoco

Domanda.Una mia cliente lamenta la periodicità diventata trimestrale dell’estratto conto del ...