Mediobanca, vince lista Carisbo: Roversi Monaco membro Cda minoranze

A
A
A

Battuta la lista dei fondi rappresentata dall’economista Francesco Gavazzi, che ha ottenuto 61 milioni di voti

di Redazione28 ottobre 2011 | 14:46

E’ Fabio Roversi Monaco, espressione della Fondazione Carisbo, il rappresentante degli azionisti di minoranza ad entrare nel Cda di Mediobanca. La lista presentata da Fondazione Carisbo, di cui Roversi Monaco è presidente, ha infatti ottenuto preferenze per 82 milioni di azioni contro i 61 milioni di azioni votanti a favore della lista presentata dai fondi coordinata da Assogestioni, che indicava Francesco Giavazzi. Nessun impatto dunque dal fatto che la Cariverona non abbia potuto votare per il consigliere di minoranza e non fosse comunque presente al voto. La lista di maggioranza presentata da UniCredit ha ottenuto voti per 424 milioni di azioni ed elegge 21 rappresentanti sui 22 totali.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Il cda di Fideuram Ispb cambia faccia

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Bail-in, risparmi degli italiani ancora a rischio

Consulenti: “sos” momenti imbarazzanti con i clienti

Fideuram Ispb, il tesoro è in Irlanda

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Private, sulla Svizzera c’è Intesa

La relazione nel dna delle reti

La consulenza che piace ai Millennial

Private insurance nel mirino di Ispb

Banche e reti, stipendi da favola

Ti può anche interessare

Azimut punta sempre più sulla Cina

La controllata AZ Investment Management a Shanghai ha ottenuto da parte dell'Asset Management Associ ...

Foti (Fineco): “Perché creiamo la nostra sgr”

Intervista all’amministratore delegato di FinecoBank che svela qualche dettaglio in più sulla so ...

False rendicontazioni, stop per 4 mesi a un ex Widiba

Un consulente finanziario già in forze a Widiba, Angelo Ambrosino, ha ricevuto dalla Consob un prov ...