La crisi del debito sovrano in area euro: il punto di vista dell’Aiaf

A
A
A

L’Associazione Italiana Analisti Finanziari ha presentato oggi una serie di iniziative e di proposte per contribuire alla soluzione della crisi del debito sovrano in area euro

di Redazione16 novembre 2011 | 15:44

Una road map ben precisa, una vera e propria tabella di marcia per superare i problemi dell’economia e dei mercati finanziari. Questioni trattate nel Position Paper, un documento stilato dall’Aiaf, l’Associazione Italiana degli Analisti Finanziari, ormai nel marzo 2009, ma tuttora attuali.
Obiettivo: proporre soluzioni percorribili per affrontare la crisi del debito e rafforzare l’infrastruttura economico-finanziaria e istituzionale in Europa.

Questi i temi principali sul tavolo all’evento a Palazzo Belgioioso, Milano, dal titolo “La crisi del debito sovrano in area euro” introdotto dal presidente Aiaf, Paolo Balice.

12 punti cruciali: sei di breve periodo (entro il prossimo anno) e sei di più lungo periodo (per i prossimi 2-5 anni).

Tra i primi, il ruolo sempre più importante e centrale della Bce che dovrà proseguire negli acquisti di titoli di Stato, con riferimento alla continuità del Security Market Programme, con l’obiettivo di preservare e garantire i canali di trasmissione della politica monetaria.

Un sostegno per l’area euro che sarà affiancato dall’Efsf, la cassa finanziaria in aiuto dei Paesi più difficili, il Fondo Salvastati, che dovrà ampliarsi per aumentarne l’efficacia. Tra le priorità, inoltre, anticpare l’introduzione del Fondo permanente, l’European Stability Mechanism (Esm).

Il superamento della crisi passa attraverso il rafforzamento dei capitali delle banche e il proseguimento dell’aggiustamento dei conti pubblici per i paesi maggiormente soggetti alle turbolenze finanziarie.
Poprio la stabilità dei mercati deve essere continuamente monitorata, garantendo la trasparenza delle transazioni dall’invadente crescita del cosiddetto “shadow banking”.

Ovviamente, sarà fondamentale evitare il default involtario della Grecia, per scongiurare gli effetti sistemici conseguenti per l’intera unione monetaria.

Per il più lungo periodo Aiaf chiede un rafforzamento della governance europea e un rilancio della crescita, l’inserimento nella costituzione dei vincoli di bilancio, l’accentuamento dell’integrazione istituzionale e la necessaria modifica dei trattati europei.
Centrale, inoltre, l’emissione dei famosi quanto discussi Eurobond nella misura corrispondente al 60% del Pil di ogni paese, a cui deve corrispondere un ruolo diverso di Eurotower.

Ultimi due punti, ma non di importanza: assicurare un applicazione omogenea dei criteri di Basilea III e una diversa regolamentazione dei mercati insieme a una stimolazione per la creazone di agenzie di rating distinguendo l’attività per le imprese da quella per gli Stati sovrani.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Start-up, a Roma un convegno per gli appassionati

Aiaf, Borgia alla presidenza

Aiaf, convegno a Milano su cambiali finanziarie e minibond

Formazione, ecco il concorso Aiaf-Cattolica per i neolaureati

Aiaf, nuova divisione dedicata ai consulenti per la Financial School

Aiaf, ecco il calendario dei prossimi corsi

Bce, Aiaf: con la mossa di Draghi a ciascuno il suo rischio

Voluntary disclosure, Azimut ospita un incontro con i consulenti

Da Aiaf un corso per imparare a leggere i bilanci in modo corretto

Aiaf, al via la nuova stagione formativa a Milano

Albo unico, Balice (Aiaf): è essenziale che parta

Aiaf: gli investitori continuano ad amare il rischio

Aiaf, Paolo Balice confermato presidente fino al 2017

Da Aiaf un decalogo per rilanciare finanza e crescita

Gestori, Aiaf svela i segreti dell’operatività sul mercato dei bond

Aiaf, aperte le iscrizioni al corso di formazione per analisti finanziari internazionali

Aiaf nomina due soci onorari in rosa

Formazione, Aiaf presenta il nuovo corso in finanza di impresa

Aiaf, via al nuovo corso su come rischiare con furbizia

L’Aiaf aiuta a ricollocarsi

Aiaf, troppo allarme sui conti pubblici

Aiaf chiama a raccolta gli analisti italiani attivi a Londra

Balice (Aiaf): In Italia serve più sostegno alla crescita

Oggi è l’Aiaf day

Aiaf, Noera ha dato le dimissioni, Scarano favorito

Consulenti – Scarano, una nomina “fee only”

Aiaf, Noera è il nuovo presidente

Aiaf inaugura il 43° corso Ciia

Aiaf insegna ad analizzare i bilanci

Draghi, molta attesa per l’intervento al Congresso Aiaf Assiom Forex

Aiaf, l’eredità della crisi

Consulenti finanziari – Al via il corso d'esame, aspettando l'albo

Consulente finanziario indipendente, salvaci tu

Ti può anche interessare

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Nel corso della settimana che prende il via lunedì 24 luglio entrerà nel vivo la stagione dei co ...

Prima autorizzato, poi sospeso. Lo strano caso del broker di Cipro

La Cyprus Securities and Exchange Commission ha imposto di non acquisire nuovi clienti a un operator ...

Mps, in arrivo gli aiuti di Stato

Il consiglio dei ministri invierà una richiesta al Parlamento per creare un fondo da 20 miliardi di ...