Nemesis SAM, MacDeven am e Galt Capital offrono consulenza in Brasile

A
A
A

Le tre società hanno siglato un accordo strategico per fornire attività di consulenza per i cosiddetti High Net Worth Individuals

di Redazione29 novembre 2011 | 10:04

Nuova partnership nel settore della consulenza finanziaria per clienti europei e brasiliani. Nemesis SAM, MacDeven Asset Management e Galt Capital hanno annunciato un accordo di collaborazione strategica per fornire attività di consulenza per i cosiddetti High Net Worth Individuals, ovvero persone il cui patrimonio globale netto personale supera il milione di dollari, e clienti istituzionali di entrambi i continenti. Nemesis è una società di gestione indipendente con sede a Monaco e a Londra nata dalle ceneri di Lehman Brothers quando Pier-Alberto Furno, precedentemente partner di minoranza dell’iniziativa con Lehman, ha acquistato le quote della liquidata banca di investimento. “Sono lieto di far parte di questa collaborazione con MacDeven e Galt Capital”, ha commentato lo stesso Furno. “Le tre case di gestione condividono una serie di valori, come indipendenza, imprenditorialità e dedizione per servizio al cliente. Una conseguenza della crisi finanziaria è stata che alcuni clienti hanno perso fiducia in gran parte delle banche di investimento e si stanno rivolgendo alle piccole case di gestione per avere un servizio indipendente e di maggiore qualità”. Quanto al Brasile, ha aggiunto l’a.d. di Nemesis, “è stata una delle più grandi storie di successo economico degli ultimi tempi. Abbiamo assistito alla creazione di un benessere significativo nell’economia del Paese. Ci si presenta la grande opportunità di fornire i nostri servizi di investimento al mercato brasiliano. Questa collaborazione strategica ci darà anche la possibilità di presentare ai nostri clienti europei una strada migliore per investire nelle economie in fase di sviluppo come il Sud Africa, avvalendosi della profonda conoscenza di questi mercati da parte di Galt e MacDeven.”

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

McKinsey: “Cosa serve ancora alle banche”

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

A John Cryan serviranno anni per ristrutturare Deutsche Bank

Ubi Banca in stato di grazia a Piazza Affari: +4,34%

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

Le ultime mosse sulle banche italiane convincono persino Schaeuble

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Banche: ora tocca al dossier Stefanel

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Banche a passo di corsa in borsa, per Credit Suisse è un “happy ending”

Ti può anche interessare

Intesa, colpo grosso per Fideuram

Il deal riguarda il gruppo svizzero Morval Vonwiller, che comprende anche Banque Morval, società at ...

UBP chiude il 2016 in forte crescita

La banca ha registrato un un utile operativo in crescita del 26,3% rispetto all’anno precedente, p ...

Banche venete, il salvagente di Intesa Sanpaolo

Il gruppo guidato da Carlo Messina si è deciso a comprare la Popolare di Vicenza e Veneto Banca. Pr ...