Bpm: corsa a tre per il ruolo di consigliere delegato

A
A
A

Si stringono i tempi e il totonomine per il vertice di Piazza Meda si riduce a tre nomi: in pole position…

di Redazione30 dicembre 2011 | 10:49

Il volto di chi assumerà il ruolo di consigliere delegato Bpm potrebbe essere quello di Giuseppe Castagna, direttore generale del Banco di Napoli, nome fatto dagli azionisti dell’istituto di Piazza Meda. Il nome del banker, come riporta Milano Finanza, sarebbe in pole position nella lista di Andrea Bonomi, presidente del consiglio di gestione della Bpm. Tra gli altri possibili candidati è tornato alla ribalta nelle ultime ore il nome di Claudio De Conto, membro del rinnovato consiglio di gestione dell’istituto di credito. Terza opzione sarebbe rappresentata da Roberto Frigerio, vicepresidente di Bpm.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Il cda di Fideuram Ispb cambia faccia

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Bail-in, risparmi degli italiani ancora a rischio

Consulenti: “sos” momenti imbarazzanti con i clienti

Fideuram Ispb, il tesoro è in Irlanda

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Private, sulla Svizzera c’è Intesa

La relazione nel dna delle reti

La consulenza che piace ai Millennial

Private insurance nel mirino di Ispb

Banche e reti, stipendi da favola

Ti può anche interessare

Banca Mediolanum, fondi e gestioni trainano la raccolta

Nel mese di settembre, la società guidata da Massimo Doris a realizzato flussi netti positivi per 2 ...

Sorpresa: anche i millennials preferiscono i cf in carne e ossa

Il 70% dei millennials preferisce discutere le proprie scelte di investimento con un consulente fina ...

Npl, la svolta del 2017

Secondo uno studio di PwC, le ultime cessioni di Npl e le recenti modifiche normative confermano che ...