Banca Popolare di Sondrio: Melazzini, banca solida e soci in crescita

A
A
A

Nella tradizionale lettera di capodanno al presidente della Repubblica, il presidente dell’istituto di credito Piero Melazzini commenta…

di Redazione30 dicembre 2011 | 14:38

Per Banca Popolare di Sondrio “non è stato facile muoversi in uno scenario tanto difficile” spiega il presidente dell’istituto di credito Piero Melazzini nella sua tradizionale lettera al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. “Abbiamo scelto di mantenere e accrescere l’azione a favore dei territori” aggiunge “e, quanto alla dotazione di mezzi propri, si è operato accrescendo la già congrua massa patrimoniale con l’autofinanziamento. Si è aggiunta l’emissione di un prestito obbligazionario subordinato a tasso crescente. Nell’anno, raccolta e impieghi sono saliti, a dimostrazione della dinamicità dell’azione. La redditività aziendale è stata penalizzata da fattori esogeni; malgrado la buona dinamica sia del margine di interesse e sia delle commissioni, ha pesato l’andamento dei mercati, forieri di non lievi minusvalenze su titoli”. Nel 2011 è cresciuto anche il numero dei soci “a oltre 173.000 con un aumento di quasi 5.000 nell’anno”. “In un panorama internazionale ricco di tensioni e povero di certezze, la solidita’ patrimoniale e i forti legami con i territori serviti rafforzano in noi il convincimento della validità del nostro modo di fare banca” ha concluso il presidente. “Disponiamo di mezzi e di risorse per continuare a sviluppare il lavoro a beneficio di famiglie e imprese”


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Il cda di Fideuram Ispb cambia faccia

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Bail-in, risparmi degli italiani ancora a rischio

Consulenti: “sos” momenti imbarazzanti con i clienti

Fideuram Ispb, il tesoro è in Irlanda

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Private, sulla Svizzera c’è Intesa

La relazione nel dna delle reti

La consulenza che piace ai Millennial

Private insurance nel mirino di Ispb

Banche e reti, stipendi da favola

Ti può anche interessare

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Il governo punta a responsabilizzare il mondo bancario. Forte presa di posizione su bail-in e Mps… ...

Banca Mediolanum si rafforza in Romagna, Triveneto e Puglia

Salgono così a 93 i nuovi professionisti inseriti dall’inizio dell’anno, di cui 50 ex bancari, ...

Esame Albo, Milano batte Roma

I risultati romani in linea con quelli milanesi, anche se cala leggermente il numero di promossi ...