Banca Popolare di Sondrio: Melazzini, banca solida e soci in crescita

A
A
A

Nella tradizionale lettera di capodanno al presidente della Repubblica, il presidente dell’istituto di credito Piero Melazzini commenta…

di Redazione30 dicembre 2011 | 14:38

Per Banca Popolare di Sondrio “non è stato facile muoversi in uno scenario tanto difficile” spiega il presidente dell’istituto di credito Piero Melazzini nella sua tradizionale lettera al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. “Abbiamo scelto di mantenere e accrescere l’azione a favore dei territori” aggiunge “e, quanto alla dotazione di mezzi propri, si è operato accrescendo la già congrua massa patrimoniale con l’autofinanziamento. Si è aggiunta l’emissione di un prestito obbligazionario subordinato a tasso crescente. Nell’anno, raccolta e impieghi sono saliti, a dimostrazione della dinamicità dell’azione. La redditività aziendale è stata penalizzata da fattori esogeni; malgrado la buona dinamica sia del margine di interesse e sia delle commissioni, ha pesato l’andamento dei mercati, forieri di non lievi minusvalenze su titoli”. Nel 2011 è cresciuto anche il numero dei soci “a oltre 173.000 con un aumento di quasi 5.000 nell’anno”. “In un panorama internazionale ricco di tensioni e povero di certezze, la solidita’ patrimoniale e i forti legami con i territori serviti rafforzano in noi il convincimento della validità del nostro modo di fare banca” ha concluso il presidente. “Disponiamo di mezzi e di risorse per continuare a sviluppare il lavoro a beneficio di famiglie e imprese”

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

A John Cryan serviranno anni per ristrutturare Deutsche Bank

Ubi Banca in stato di grazia a Piazza Affari: +4,34%

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

Le ultime mosse sulle banche italiane convincono persino Schaeuble

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Banche: ora tocca al dossier Stefanel

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Banche a passo di corsa in borsa, per Credit Suisse è un “happy ending”

Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

Ti può anche interessare

Widiba, due nuovi ingressi a Roma

Un paio di ingaggi per la rete guidata da Massimo Giacomelli e per il team dell'area manager del Laz ...

Vendono fondi non autorizzati, la Consob li sospende

Provvedimento ai danni di due consulenti finanziari accusati di aver collocato prodotti della societ ...

BLUERATING IN EDICOLA: Sulla corsia di sorpasso

Nel numero di agosto una intervista a Dario Di Muro, amministratore delegato di Finanza & Futuro ...