Intesa Sanpaolo e Unicredit vogliono vendere asset locali agli arabi

A
A
A

Ma non solo: la corsa interessa le principali banche europee che potrebbero eliminare attività per oltre…

di Redazione30 dicembre 2011 | 15:30

Il problema di liquidità interessa la maggior parte delle banche europee e per questo gli stessi istituti, secondo fonti sentite dal Washington Post, starebbero cercando di vendere i propri asset e i prestiti accesi nel Golfo Persico. L’iniziativa coinvolgerebbe BNP Paribas, Societe Generale, Dexia, KBC Groep, e per quanto riguarda l’Italia Intesa Sanpaolo e Unicredit.  Secondo dati raccolti da Bloomberg, d’altronde, le banche europee potrebbero eliminare attività per oltre 950 miliardi di euro entro i prossimi due anni.  Ahmad Alanani, direttore per il Medio Oriente della banca di investimenti Exotix che commercia debito, ha ammesso che “negli ultimi mesi ci sono state alcune operazioni rilevanti: d’altronde le banche di Qatar, Abu Dhabi e anche alcuni istituti del Kuwait, così ricchi di liquidità, sono gli acquirenti naturali di questi asset”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

5 buoni motivi per iscriversi a Investments on the road

Cassa di Risparmio di Asti, porte aperte ai giovani

Banche, la rivoluzione della tecnologia Blockchain

SGSS si conferma banca depositaria per Inarcassa

Consulente formato, mezzo salvato…parola di Mifid 2

Santander, eccellenza nella gestione delle risorse umane

Banca del Piemonte dirige la sua nuova Orchestra

Intesa e Altis a braccetto con gli imprenditori del futuro

Consulente, sei incompetente per Mifid2?

Bce, il QE ci lascia in autunno. Forse

Private, Credit Suisse perde Riccucci

Banche, chiusure a raffica per le filiali

Anasf, Alessandrini alla guida dei Probiviri

Bnl-Bnp Paribas LB: superata quota 100 ingressi nel 2017

Arbitro per le controversie finanziarie, un primo bilancio di Consob

Banche, calano le sofferenze. Ma attenzione ai titoli tossici

Banche, Gentiloni punzecchia la Bce

Banche, così saranno quelle del futuro

Banche del territorio, un trio per tutelare i valori e gli interessi

McKinsey: “Cosa serve ancora alle banche”

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Ti può anche interessare

Tutti i fondi di Banor nella rete di FinecoBank

Accordo commerciale tra le due società. L'intera gamma di prodotti della casa di investimenti verr ...

Mifid 2 volano per Robo for advisor e formazione certificata

La Survey di Assiom Forex offre uno squarcio inedito sulle ricadute nelle banche chiamate ad adeguar ...

Offerta fuori sede agli autonomi, la soddisfazione di Federpromm

Marucci: "Riconosciuto il ruolo centrale nella tutela del pubblico risparmio e nell'educazione finan ...