I consigli di Bnp Paribas: nuova gamma di Bonus Cap su Borsa Italiana

A
A
A

L’istituto di credito transalpino ha ampliato l’offerta di Certificate in negoziazione sul mercato Sedex di Borsa Italiana lo scorso 27 gennaio…

di Redazione30 gennaio 2012 | 15:27

Nuove emissioni targate Bnp Paribas. Dopo aver fatto entrare in quotazione lo scorso 11 gennaio 6 nuovi Bonus Cap, l’istituto di credito transalpino ha ulteriormente ampliato l’offerta di Certificate in negoziazione sul mercato Sedex di Borsa Italiana lo scorso 27 gennaio. I nuovi prodotti hanno come sottostanti 10 diverse aziende del Vecchio Continente, equamente divise tra società italiane ed europee. Questa scelta, spiegano gli esperti, “fa emergere subito il primo punto di forza della nuova gamma di Certificate: la diversificazione territoriale, elemento oggi più che mai da monitorare con particolare attenzione alla luce delle tensioni che hanno caratterizzato i diversi Paesi dell’Eurozona lo scorso anno”.

Un altro elemento favorevole agli investitori, “è dato dalla diversificazione settoriale che contraddistingue le nuove proposte: i Certificate danno la possibilità di poter scegliere tra prodotti aventi come sottostanti titoli di società finanziarie, industriali e tecnologiche. Alla luce delle flessioni di Borsa che hanno caratterizzato il 2011, particolarmente attraenti appaiono anche i livelli di Barriera. Tutti i Certificate della nuova gamma hanno l’evento Barriera distante tra il 22% e il 50% dal valore di valutazione iniziale, rilevato lo scorso 19 gennaio. Questa peculiarità assume una valenza ancora maggiore se si considera la scadenza ravvicinata dei prodotti appena entrati in negoziazione. Ad eccezione del Bonus Cap avente come sottostante Natixis che avrà nel 20 luglio l’ultimo giorno di negoziazione, tutti gli altri Certificate andranno in scadenza il 15 giugno. Qualora in questo lasso di tempo non si verifi casse mai l’evento Barriera, i Bonus Cap permetteranno di ottenere un rendimento massimo potenziale del compreso tra l’8% e il 20%”.

Nome Sottost. Scadenza
Strike Barriera Tipo di bar. Distanza bar. Livello Bonus Rendimento Bonus Prezzo
Bonus Cap STMicroelectronics 15/06/2012 5,6260 4,3883 C 18,70% 110,0% 11,62% 98,55 €
Bonus Cap Natixis 20/07/2012 2,2500 1,1250 C 52,68% 110,0% 3,09% 106,70 €
Bonus Cap Mediobanca 15/06/2012 4,7960 3,3572 C 31,72% 108,0% 6,30% 101,60 €
Bonus Cap Fiat 15/06/2012 4,3580 3,2685 C 27,35% 115,0% 13,02% 101,75 €
Bonus Cap Intesa Sanpaolo 15/06/2012 1,3600 0,8840 C 39,10% 116,0% 8,31% 107,10 €
Bonus Cap Unicredit 15/06/2012 3,3600 1,6800 C 54,16% 120,0% 5,31% 113,95 €
Bonus Cap Banco Santander 15/06/2012 5,8920 4,1244 C 33,18% 108,5% 4,58% 103,75 €
Bonus Cap Axa 15/06/2012 11,6700 8,1690 C 31,84% 114,0% 8,31% 105,25 €
Bonus Cap Nokia 15/06/2012 4,3860 3,0702 C 21,53% 110,0% 18,22% 93,22 €
Bonus Cap Arcelormittal 15/06/2012 16,3650 11,4555 C 30,04% 109,0% 7,97% 100,95 €

Articolo tratto dalla newsletter  Le Opportunità in Borsa: leggi tutte le news!
Per andare subito alla homepage del sito: www.prodottidiborsa.it.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Recepimento Mifid 2, audizione dei rappresentanti Consob anche alla Camera

Giovedì 15 giugno è in programma l'audizione informale dei rappresentanti della Consob presso la c ...

Banco Desio e Popolare Spoleto, cessione milionaria di npl

I due istituti hanno venduto a Creditech (Gruppo Mediobanca) dei pacchetti di crediti deteriorati (n ...

Reale Mutua compra Uniqa Assicurazioni

La compagnie torinese ha acquistato la controllata italiana del gruppo austriaco. Il prezzo sfiora i ...