Mps, la Fondazione è pronta a cedere il 15% della sua quota

A
A
A

Oggi la deputazione amministratrice dell’Ente presieduto da Gabriello Mancini dovrebbe dare il via libera all’operazione e procedere con…

di Redazione28 febbraio 2012 | 08:58

Fondazione Mps è pronta a scendere al 35% di Banca Mps, vendendo fino al 15% della propria quota, per tamponare il debito da oltre un miliardo di euro che grava sull’istituto di credito senese. L’ente presieduto da Gabriello Mancini sarebbe infatti alla stretta finale con le banche creditrici, tra cui Mediobanca, UniCredit e Intesa SanPaolo. Il ricavato della dismissione dovrebbe essere depositato in un conto a garanzia dei creditori. Dopo che ieri i banchieri di JpMorgan hanno avviato la raccolta del consenso all’interno del pool di creditori, oggi la deputazione amministratrice dell’Ente presieduto da Gabriello Mancini dovrebbe dare il via libera all’operazione e procedere con la richiesta di autorizzazione al Ministero dell’Economia e delle Finanze. Con questa mossa, spiega l’agenzia di stampa Ansa, la Fondazione dovrebbe ottenere una proroga all’accordo di standstill che scade il 15 marzo e una diluizione delle rate in cambio di un parziale rimborso del debito. Tra gli interessati all’acquisto della quota ci sono la società d’investimento Equinox (Salvatore Mancuso) e il fondo Clessidra (Claudio Sposito), che hanno manifestato la volontà di comprare il pacchetto.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banche del territorio, un trio per tutelare i valori e gli interessi

McKinsey: “Cosa serve ancora alle banche”

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

A John Cryan serviranno anni per ristrutturare Deutsche Bank

Ubi Banca in stato di grazia a Piazza Affari: +4,34%

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

Le ultime mosse sulle banche italiane convincono persino Schaeuble

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Banche: ora tocca al dossier Stefanel

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Ti può anche interessare

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con i rendimenti dei titoli azionari

La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, a proposito dell'assegnazione degli ordini, era qu ...

Poste Italiane, cambiamenti in vista nella rete dei cf

Con l’arrivo della Mifid 2, il gruppo guidato da Matteo Del Fante comunica ai sindacati la necessi ...

Advance Sim allarga il business

La società di intermediazione immobiliare, già specializzata nella consulenza e gestione dei patri ...