Saviotti, Banco Popolare tornerà presto al dividendo

A
A
A

Lo ha assicurato l’a.d. dell’istituto di credito nella lettera inviata ai soci, in cui si spiega che…

di Redazione30 marzo 2012 | 07:59

Banco Popolare tornerà “presto” a pagare un dividendo. Lo ha assicurato l’a.d. dell’istituto di credito, Pier Francesco Saviotti, nella lettera inviata ai soci in vista dell’assemblea in agenda per il prossimo 21 aprile.

I risultati raggiunti e “l’andamento dei primi mesi del nuovo esercizio, pur in un contesto che permane problematico e difficile”, ha scritto il banchiere, “mi fanno esprimere ragionevole fiducia che il Banco Popolare, anche grazie al progetto di semplificazione dell’assetto societario e di governo del gruppo già in fase di progressiva attuazione, saprà svolgere al meglio il ruolo di banca cooperativa fortemente radicata sul territorio, al servizio dell’economia e delle famiglie, tornando a riconoscere al più presto un equo compenso anche ai propri soci e azionisti”.

Quest’anno, ha poi ricordato Saviotti, l’incidenza della svalutazione e “lo sforzo teso a raggiungere gli elevati obiettivi di patrimonializzazione richiesti dall’Eba già a partire dal 30 giugno 2012 non consentono l’erogazione di dividendi, anche nella forma di riparto di riserve”. Le dichiarazioni dell’a.d. del Banco Popolare sono in linea con le attese degli analisti di Intermonte, che prevedono il pagamento di un dividendo nel 2013 pari a 0,05 euro per azione.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Il cda di Fideuram Ispb cambia faccia

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Bail-in, risparmi degli italiani ancora a rischio

Consulenti: “sos” momenti imbarazzanti con i clienti

Fideuram Ispb, il tesoro è in Irlanda

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Private, sulla Svizzera c’è Intesa

La relazione nel dna delle reti

La consulenza che piace ai Millennial

Private insurance nel mirino di Ispb

Banche e reti, stipendi da favola

Ti può anche interessare

Banca Imi quota due nuove Obbligazioni Collezione

Si tratta di un’obbligazione a tasso misto in euro e di un’obbligazione tasso misto in dollari U ...

Credem, corre l’utile del leasing

L’utile netto di Credemleasing è in crescita del 12% anno su anno e si attesta a 11,8 milioni di ...

Mifid 2 e consulenza, l’adeguatezza alle prese con gli switch

Breve approfondimento sul tema adeguatezza applicato alle modifiche del portafoglio del cliente ...