Banca Ifis: l’assemblea approva il bilancio 2011, bene i primi mesi del 2012

A
A
A

L’istituto di credito ha anche dato il via libera alla distribuzione di una cedola in contanti pari a 0,25 euro e…

di Redazione27 aprile 2012 | 13:00

Via libera dell’assemblea di Banca Ifis al bilancio 2011, chiuso con un utile netto di 23,3 milioni, e alla distribuzione di una cedola in contanti pari a 0,25 euro e all’acquisto di azioni proprie ordinarie per un periodo massimo di 18 mesi a partire dalla data della delibera assembleare. Gli acquisti, ha sottolineato la banca presieduta da Sebastien Egon Furstenberg, potranno essere effettuati, anche in più riprese per un numero massimo non superiore alla quinta parte del capitale sociale ad un prezzo compreso tra un minimo di 2 euro e un massimo di 20 euro per azione.

Nel corso dell’assemblea il management ha anche commentato l’andamento dei primi mesi del 2012, particolarmente positivi sia per l’apporto del core business, sia per la redditività derivante dal portafoglio titoli di recente acquisizione. La performance del trimestre, come quella dell’intero esercizio, è vista  “ampiamente positiva grazie non solo agli impieghi effettuati nell’economia reale del Paese, ma anche grazie agli interessi sui titoli governativi i cui effetti renderanno la Banca patrimonialmente sempre più solida”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Il cda di Fideuram Ispb cambia faccia

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Bail-in, risparmi degli italiani ancora a rischio

Consulenti: “sos” momenti imbarazzanti con i clienti

Fideuram Ispb, il tesoro è in Irlanda

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Private, sulla Svizzera c’è Intesa

La relazione nel dna delle reti

La consulenza che piace ai Millennial

Private insurance nel mirino di Ispb

Banche e reti, stipendi da favola

Ti può anche interessare

Gestioni abusive sul Forex, radiato un consulente finanziario

Provvedimento ai danni di un trader iscritto all’Albo dei cf, che proponeva gestioni sul mercato d ...

Banche popolari, riforma legittima

La Corte Costituzionale ha respinto tutti i ricorsi contro il provvedimento del governo Renzi ...

Credit Agricole, maxi vendita di npl in Italia

Ceduto un portafoglio di crediti al consumo e prestiti alle piccole aziende per 6 miliardi di euro ...