Dexia, l’ex ceo di Fortis entra nel cda

A
A
A

La banca franco-belga ha annunciato l’ingresso di Karel De Boek, insistentemente indicato come il più probabile candidato a…

di Redazione23 maggio 2012 | 09:31

Rinnovo ai vertici per Dexia. La banca franco-belga ha annunciato l’ingresso di Karel De Boek, ex ceo di Fortis, insistentemente indicato come il più probabile candidato a prendere le redini dell’istituto nei prossimi mesi. Parallelamente il cda di Dexia ha accettato le dimissioni di due membri del board, Isabelle Bouillot e Francio Vermeiren. “Il cda ha cooptato Karel De Boek in sostituzione di Vermeiren. La sua nomina ufficiale sarà proposta alla prossima assemblea generale di Dexia”, ha fatto sapere la società. All’inizio del mese il presidente Jean-Luc Dehaene si era detto pronto a farsi da parte se le autorità belghe, che lo scorso ottobre hanno contribuito al salvataggio della banca, lo avessero richiesto.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Il cda di Fideuram Ispb cambia faccia

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Bail-in, risparmi degli italiani ancora a rischio

Consulenti: “sos” momenti imbarazzanti con i clienti

Fideuram Ispb, il tesoro è in Irlanda

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Private, sulla Svizzera c’è Intesa

La relazione nel dna delle reti

La consulenza che piace ai Millennial

Private insurance nel mirino di Ispb

Banche e reti, stipendi da favola

Ti può anche interessare

Credem finanzia lo Stato di ebbrezza (al cinema)

La banca, come riferisce L'Economia del Corriere, ha seguito l'esempio di altri istituti approfittan ...

Soldi in Svizzera, radiato un cf ex Mediolanum (e sospeso un altro)

Accuse di aver segnalato clienti alla società elvetica LP Suisse Capital Asset Managment di Danilo ...

La grande bellezza di Mediolanum

Nuovo appuntamento per “Elementi Essenziali - Dialoghi sulla conoscenza”, il nuovo ciclo di inco ...