Credito Artigiano, il prezzo del recesso da fusione Creval è di 0,91 euro

A
A
A

La stipula dell’incorporazione è subordinata alla condizione che il recesso non sia esercitato per una percentuale del…

di Redazione21 giugno 2012 | 12:10

È stato fissato a 0,92 euro per azione il prezzo a cui gli azionisti di Credito Artigiano che non hanno votato a favore della fusione per incorporazione nella controllante Credito Valtellinese potranno esercitare il recesso entro il 6 luglio prossimo. La stipula dell’atto di fusione, ricorda la banca, è subordinata alla condizione che il recesso non sia esercitato per una percentuale del capitale sociale superiore all’11,297%, vale a dire il 50% della porzione di capitale del Credito Artigiano non detenuto da Credito Valtellinese.

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

CreVal: Franco Sala nuovo vicedirettore generale

Ti può anche interessare

Allianz Bank strappa un poker a Finanza & Futuro

La banca-rete guidata da Giacomo Campora arruola quattro professionisti, tutti provenienti da F&F ...

La Consob mette in guardia da cfd e opzioni binarie

Avviso dell'authority ai risparmiatori sulle insidie di certi prodotti derivati ...

Nasce Plick: l’assegno dice addio alla carta e diventa digitale

PayDo, startup digitale italiana nata dall’esperienza di professionisti nel settore dei pagamenti, ...