Scandalo Libor: Mervyn King fa il mea culpa

A
A
A

Il governatore della Banca centrale inglese si è espresso oggi con durezza contro le banche da tempo soggette a…

di Redazione29 giugno 2012 | 13:07

Dopo il polverone alzato dallo scandalo di Barclaysche ha raggiunto un accordo extra giudiziale da 290 milioni di sterline – il governatore della Bank of England si è espresso con con durezza contro le banche da tempo soggette a un’indagine con l’accusa aver manipolato il calcolo del Libor – tasso interbancario ‘lettera’ su Londra – per far pagare rate più alte ai titoli di mutui e prestiti.

King ha spiegato che occorre un drastico cambio culturale in un settore “in cui vi sono troppi incentivi per chi si comporta male”. Oltre a un auspicare questa rivoluzione che farà bene alla reputazione degli istituti, il numero uno della BoE si augura anche un cambiamento su come viene calcolato il Libor, che in questo momento si basa sostanzialmente sulla parola. “Il tasso”, ha detto, “deve essere calcolato sulla base delle transazioni realmente effettuate” e non sui tassi dichiarati dalle singole banche, che hanno ogni interesse a indicarne uno più alto per far alzare la media.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Liborgate: King, nessuna avvisaglia nel 2008

Ti può anche interessare

Banca Generali in cattedra per la finanza comportamentale

La finanza comportamentale protagonista di “Wealth Management Behavioral Finance”, il convegno i ...

Poste Italiane si prepara a salire in Anima

La società guidata da Francesco Caio sta confrontandosi con gli alleati per incrementare fino al 24 ...

Carife, i 400 tagli si avvicinano

Secondo quanto riferisce MF, nel documento presentato ieri ai sindacati è ricomparso l'obbligo a ri ...