Intesa Sanpaolo porta l’acceleratore di startup a Hong Kong

A
A
A
di Ettore Mieli9 giugno 2017 | 12:08

La piattaforma di accelerazione di Intesa Sanpaolo, StartUp Initiative, taglia il traguardo delle 100 edizioni e per l’occasione sbarca ad Hong Kong puntando sul processo di internazionalizzazione di cinque aziende made in Italy. Per la prima volta dal suo lancio, il programma che seleziona le nuove realtà imprenditoriali di successo si è tenuto presso la filiale Hub della divisione Corporate & Investment Banking del gruppo presente nella Regione amministrativa speciale della Cina. A questa edizione parteciperanno le cinque finaliste di Startit.Asia, il programma di accompagnamento di startup sul mercato asiatico, promosso da Intesa Sanpaolo insieme al Consolato Generale di Hong Kong, alla Camera di Commercio Italiana a Hong Kong e Macao, alla società di consulenza P&P Ltd, I3P (Incubatore Imprese Innovative del Politecnico di Torino) e HKSTP (Hong Kong Science and Technology Park).

In particolare, le finaliste hanno potuto usufruire per una settimana delle infrastrutture dell’HKSTP, incontrare investitori locali, visitare aziende del settore di appartenenza e ricevere consulenza per l’apertura di una sede sociale in Asia. Al termine della fullimmersion la Commissione del parco tecnologico di Hong Kong ha selezionato come vincitore ONO3D, che resterà per altri sei mesi nella città finanziaria, usufruendo di uno spazio gratuito per lo sviluppo del proprio progetto. A fine anno, inoltre, potrà essere inserita nel programma di incubazione dell’HKSTP oppure assumere lo status di affiliata.

“Da tempo”, ha commentato il Chief Innovation Officer di Intesa Sanpaolo, Maurizio Montagnese, “abbiamo deciso che uno dei principali fronti di sviluppo della strategia dell’Innovation Center è rafforzare il presidio sui mercati internazionali: lo abbiamo fatto nel corso degli ultimi anni a Londra con l’apertura di un nostro Hub e a Tel Aviv con numerosi eventi e partnership per noi strategiche. Oggi un terzo delle startup “Unicorno”, ovvero dal valore di oltre un miliardo di dollari, provengono dall’Asia, coerentemente con questo trend di sviluppo abbiamo deciso di promuovere le nostre attività ad Hong Kong, uno degli ecosistemi d’innovazione più consistenti e progrediti al mondo. Essere qui risponde alla necessità della banca di creare opportunità di matchmaking tra domanda e offerta d’innovazione per favorire le strategie di Open Innovation di aziende corporate e PMI”.

“Le startup che, a vario titolo, hanno partecipato al programma StartUp Initiative sono state oltre 1.100. Nel corso delle prime 100 edizioni sono state accompagnate circa 750 start-up finaliste all’incontro con oltre 9.200 tra investitori, imprese e altri attori dell’ecosistema dell’innovazione. Su un panorama di circa 500 realtà made in Italy a inizio 2017 abbiamo potuto misurare in modo più preciso l’impatto sull’economia reale: un fatturato annuo complessivo di oltre 122 milioni di euro e oltre 1.700 persone impiegate. Infine, tra le aziende prese in considerazione si contano oltre 130 casi di successo: raccolta di investimenti e sostegno per un valore complessivo di oltre 118 milioni di euro e in 12 casi il percorso di investimento si è completato con una fusione/acquisizione”.

Nel corso dell’evento The Floor, hub fintech di Tel Aviv e partner privilegiato dell’Innovation Center di Intesa Sanpaolo, ha annunciato la prossima apertura di un ufficio di rappresentanza ad Hong Kong.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Intesa Sanpaolo, il wm punta a Est

Intesa Sanpaolo, primo trimestre col vento in poppa

Intesa, porte aperte ai clienti ex Banca Nuova

Modello Amundi per l’asset management di Intesa

Fideuram punta forte sulla Svizzera

Assogestioni, a gennaio boom di Generali

Vendita di diamanti, le banche rimborsano i clienti

Intesa SP, un wealth management dalle uova d’oro

Intesa, consulenti a 3 facce

Intesa e Altis a braccetto con gli imprenditori del futuro

Fondi comuni, Intesa Sanpaolo campione 2017

Intesa Sanpaolo, giri di poltrone nell’investment banking

Intesa Sanpaolo studia una doppia cessione di Npl

Banche venete, Intesa Sanpaolo propone riacquisto di due bond senior

Intesa Sanpaolo, la crescita passa da wm e assicurazioni

Consulenti, raffica di critiche al nuovo contratto di Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo sale ancora in Cr Forlì

Intesa Sanpaolo assume 500 consulenti (a metà)

Wealth Management, Intesa Sanpaolo punta sulla Cina

Intesa Sanpaolo premiata a Londra come banca italiana dell’anno

Assogestioni, Ubi Banca scatta in testa a ottobre

Diamanti in banca, come riavere i soldi da Intesa Sanpaolo

Banche venete, Intesa Sanpaolo firma accordo con i sindacati

Diamanti in banca, Intesa Sanpaolo rimborsa tutti

Intesa Sanpaolo, il wealth management sostiene gli utili

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Banca Imi: ecco a voi una nuova obbligazione in euro

Seduta positiva per le maggiori banche italiane ed europee

Risparmio gestito, Eurizon stacca tutti

Unicredit e Mediobanca sotto i riflettori a Piazza Affari

Intesa Sanpaolo: continua l’idilio del mercato con la banca guidata da Carlo Messina

La crescita del Pil dovrebbe far bene alle banche italiane

Intesa, colpo grosso per Fideuram

Ti può anche interessare

Popolare di Bari, vertici sotto indagine

Cinque dirigenti della banca pugliese sotto i riflettori della procura ...

OCF, esame light per i commercialisti: altro stop al Senato

Bocciato a Palazzo Madama l’emendamento dei senatori NCD Marinello e Viceconte che prevede una pro ...

Bnl–Bnp Paribas Life Banker, 8 arrivi dalle big

La rete guidata da Ferdinando Rebecchi ingaggia 6 cf in Lombardia e 2 in Sicilia. Nel mirino del rec ...