Risparmio, da gennaio il conto titoli diventa più costoso

A
A
A

Il balzello passa dallo 0,10% allo 0,15% l’anno. Viene meno il tetto dei 1.200 euro, che nel 2012 limitava l’importo massimo dell’imposta di bollo.

di Redazione31 dicembre 2012 | 09:56

AUMENTA L’IMPOSTA DI BOLLO – Dal primo gennaio aumenta l’imposta di bollo sui conti deposito, sui buoni postali cartacei e sui buoni postali dematerializzati. Lo ricorda oggi Il Sole 24 Ore, segnalando che il balzello passa dallo 0,10% allo 0,15% l’anno. Viene meno il tetto dei 1.200 euro, che nel 2012 limitava l’importo massimo dell’imposta di bollo.

IL MINIMO RESTA INVARIATO – In questo quadro, rimane fisso il valore minimo da pagare, pari a 34,20 euro. Esenti, conclude Il Sole 24 Ore, i buoni postali fruttiferi con un rimborso inferiore a 5mila euro, i fondi pensione e i sanitari.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Mifid 2, slitta al 5 luglio il voto in commissione alla Camera

È slittata al 5 luglio la votazione del parere sull’atto di governo 413 da parte della commission ...

Investimento in diamanti, campanello d’allarme anche in Belgio

Le autorità di vigilanza di Bruxelles mettono in guardia dalle insidie degli investimenti in pietre ...

Tecnologia e risparmio, se ne parla sul canale Youtube di Banca Mediolanum

Ospite Maurizio Pimpinella, presidente dell’Associazione Prestatori Servizi di Pagamento ...