Risparmio, da gennaio il conto titoli diventa più costoso

A
A
A

Il balzello passa dallo 0,10% allo 0,15% l’anno. Viene meno il tetto dei 1.200 euro, che nel 2012 limitava l’importo massimo dell’imposta di bollo.

di Redazione31 dicembre 2012 | 09:56

AUMENTA L’IMPOSTA DI BOLLO – Dal primo gennaio aumenta l’imposta di bollo sui conti deposito, sui buoni postali cartacei e sui buoni postali dematerializzati. Lo ricorda oggi Il Sole 24 Ore, segnalando che il balzello passa dallo 0,10% allo 0,15% l’anno. Viene meno il tetto dei 1.200 euro, che nel 2012 limitava l’importo massimo dell’imposta di bollo.

IL MINIMO RESTA INVARIATO – In questo quadro, rimane fisso il valore minimo da pagare, pari a 34,20 euro. Esenti, conclude Il Sole 24 Ore, i buoni postali fruttiferi con un rimborso inferiore a 5mila euro, i fondi pensione e i sanitari.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Big del risparmio alla Giornata dell’investitore istituzionale

Ci sarà anche Tommaso Corcos di Assogestioni alla Giornata dell'investitore istituzionale promossa ...

Direzione ITForum, nel secondo giorno economisti e gestori a confronto

ITForum offre anche l'occasione per più di un dibattito sui grandi temi dell'economica mondiale. ...

Carife, i 400 tagli si avvicinano

Secondo quanto riferisce MF, nel documento presentato ieri ai sindacati è ricomparso l'obbligo a ri ...