Risparmio, da gennaio il conto titoli diventa più costoso

A
A
A

Il balzello passa dallo 0,10% allo 0,15% l’anno. Viene meno il tetto dei 1.200 euro, che nel 2012 limitava l’importo massimo dell’imposta di bollo.

di Redazione31 dicembre 2012 | 09:56

AUMENTA L’IMPOSTA DI BOLLO – Dal primo gennaio aumenta l’imposta di bollo sui conti deposito, sui buoni postali cartacei e sui buoni postali dematerializzati. Lo ricorda oggi Il Sole 24 Ore, segnalando che il balzello passa dallo 0,10% allo 0,15% l’anno. Viene meno il tetto dei 1.200 euro, che nel 2012 limitava l’importo massimo dell’imposta di bollo.

IL MINIMO RESTA INVARIATO – In questo quadro, rimane fisso il valore minimo da pagare, pari a 34,20 euro. Esenti, conclude Il Sole 24 Ore, i buoni postali fruttiferi con un rimborso inferiore a 5mila euro, i fondi pensione e i sanitari.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Ambrosi (Efpa Italia): “Perché la formazione è premiante per i cf”

Intervista al presidente di Efpa Italia, tra i premiatori ai Bluerating Awards ...

Tre nomine in Deutsche Bank

Vito Lo Piccolo e Paolo Maestri assumono il ruolo di co-head della divisione Corporate Finance per l ...

Giri strani di denaro, la Consob sospende un consulente finanziario

Sanzioni ai danni di un professionista originario di Modena sospettato di false comunicazioni ai cli ...