Studio di A.T. Kearney: il futuro è nella Robo 4 advisory

A
A
A

Secondo la nota società di consulenza, i prossimi anni saranno dominati da realtà ibride, forti di un mix di digitale e umano

Daniel Settembre di Daniel Settembre13 giugno 2017 | 11:08

Durante l’ultima edizione dell’ITForum di Rimini Massimo Arrighi (nella foto), partner di A.T. Kearney, ha presentato un approfondimento condotto sulla clientela americana e sul mondo dei robo advisor. Le grandi qualità di queste piattaforme digitali di consulenza finanziaria sono la facilità di accesso e di uso da parte degli investitori, la trasparenza sulle prestazioni e sui costi, la velocità di transazione e la precisione della reportistica. Tutte qualità insomma che renderebbero il robo advisor la soluzione d’investimento ideale per affrontare il cambiamento normativo della Mifid 2. Tanto che, a fronte del crescente interesse della clientela a investire i propri risparmi nella consulenza digitale, sono tante le istituzioni finanziarie, banche e sgr che hanno di recente acquistato o realizzato un proprio robo advisor. Ma, evidenzia lo studio presentato da Arrighi, sono anche tante le mancanze. A cominciare dall’offerta limitata di prodotti di investimento come assicurazioni e real estate. I robo advisor non hanno una gestione alpha, ma usano solo algoritmi beta. E ancora: il portafoglio è deterministico e non viene ri-bilanciato se non ogni 2-3 mesi, il servizio di consulenza umana è limitata e sempre su richiesta esplicita del cliente e infine la tecnologia dell’intelligenza artificiale è ancora standard e ancorata ai progressi scientifici. Per Arrighi quindi il futuro sarà dominato da realtà ibride che riusciranno a mixare il digitale con la componente umana, la cosidetta robo 4 advisory, a supporto del professionista. Insomma, la consulenza finanziaria, quella che riuscirà ad adattarsi ai cambiamenti tecnologici in atto e a sublimare le proprie singolarità e prerogative, è ancora viva e vegeta.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

I costi dei fondi senza più segreti

Ti può anche interessare

Albo: al via entro il 31 ottobre e nuova sede per l’Ocf

Il settimanale Plus 24 del Sole 24Ore annuncio l’arrivo di due emendamenti in Parlamento che fissa ...

Doris vale un miliardo

Il patrimonio netto della sua accomandita arriva a 980 milioni. Fin.Prog. Italia ha speso 12 mln per ...

Azimut festeggia il via libera dal Brasile

In occasione della presentazione della raccolta di luglio positiva per 371 milioni di euro (a 3,8 mi ...