Promotori, sprint finale per la raccolta: il 2012 si chiude a un passo dai 12 miliardi

A
A
A

Secondo i dati diffusi oggi da Assoreti, la raccolta netta di dicembre si è attestata a 1,78 miliardi di euro, più del doppio rispetto ai 650 milioni di novembre.

di Redazione30 gennaio 2013 | 14:11

RACCOLTA ANNUALE +11,6% – Dopo un novembre sottotono, le reti di promotori finanziari hanno chiuso l’anno con una ritrovata grinta: secondo i dati diffusi oggi da Assoreti, la raccolta netta di dicembre si è attestata a 1,78 miliardi di euro, più del doppio rispetto ai 650 milioni di novembre (qui la notizia), un dato che porta gli afflussi complessivi del 2012 a sfiorare quota 12 miliardi di euro (11,94 miliardi, per la precisione), +11,6% anno su anno.

RISPARMIO GESTITO PROTAGONISTA
– A contribuire alla raccolta 2012 è stata quasi esclusivamente la componente gestita del risparmio, dove sono affluite risorse per 11,87 miliardi di euro (2,23 miliardi solo a dicembre): nel dettaglio, la raccolta annuale di fondi comuni e sicav è stata pari a 6,7 miliardi (1,5 miliardi il dato mensile) e quella dei prodotti assicurativi e previdenziali si è attestata a 5,4 miliardi di euro (720 milioni a dicembre), mentre le gestioni patrimoniali hanno chiuso il 2012 in rosso per 349 milioni di euro (+17 milioni a dicembre).

I FONDI APERTI RINGRAZIANO GLI OBBLIGAZIONARI –
Per quanto riguarda nello specifico i fondi aperti, la raccolta realizzata attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote ammonta nel 2012 a 10,6 miliardi di euro (2,1 miliardi di euro a dicembre), da attribuire in larga parte ai fondi obbligazionari (10,9 miliardi il dato annuale; 1,4 miliardi il dato mensile).

AMMINISTRATO IN OMBRA –
Sul fronte del risparmio amministrato invece, il saldo annuale è stato pari a 70 milioni di euro (-452 milioni a dicembre), frutto di un rosso di 3,4 miliardi registrato dai titoli (-1,8 miliardi a dicembre) a cui ha fatto da contraltare un dato positivo per 3,5 miliardi in liquidità (+1,4 miliardi il mese scorso).

Di seguito le tabelle riassuntive (fonte Assoreti, dati in milioni di euro):

Incidenza della raccolta degli Oicr delle imprese aderenti ad Assoreti sul totale Sistema Oicr aperti

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Assoreti, raccolta in frenata a novembre. Bene il gestito

Reti, a ottobre riparte la raccolta

Reti, nuovo record per il patrimonio

Reti, raccolta positiva ma in frenata

Reti, agosto da record per la raccolta

Reti, fondi e polizze trainano la raccolta

Tofanelli (Assoreti e Ocf): “Il 30 bis? Vigilanza più difficile ma nei tempi giusti”

Reti, il patrimonio sfiora i 500 miliardi

Reti, raccolta positiva ma in frenata

Reti, raccolta boom grazie a fondi e polizze

Regole Esma, la classificazione della clientela è il tallone d’Achille

Assoreti, fondi e polizze trainano la raccolta di aprile

Colafrancesco (Assoreti): “Puntiamo sulla relazione professionale”

Senatore Marino: vi spiego la cabina di regia sull’educazione finanziaria

Reti, nuovo record per il patrimonio

Consulenti, Mifid 2 al meeting dei big boss

Fideuram ISPB frantuma ogni record: 1,5 mld di gestito a marzo

Assoreti: raccolta sprint a marzo grazie al gestito

Consulenti, grande meeting dei big boss

Assoreti, la raccolta dei cf accelera a febbraio

Assoreti: confermato Colafrancesco, Doris e Foti vicepresidenti

Colafrancesco (Assoreti): “Il cf, una professione attraente per i giovani”

Tofanelli (Assoreti): “Universitari necessari per il futuro dei cf”

Reti, parte bene il 2017. Raccolta di 2,3 miliardi a gennaio

Reti, altro record per il patrimonio

Reti, ottima la raccolta nel 2016 ma non batte il record

Assoreti, frena la raccolta a novembre

Assoreti, cinque borse di studio a Tor Vergata

Fideuram leader di ottobre, Banca Generali a tavoletta nel gestito

Assoreti, nuovo record per il patrimonio

Assoreti punta sulla formazione e assegna le borse di studio

B. Generali guida il ranking FinecoBank domina nel gestito

Assoreti, un miliardo in meno

Ti può anche interessare

Crisi bancarie, Vegas (Consob): l’Italia paga a caro prezzo i suoi ritardi

"L’Italia oggi paga a caro prezzo i ritardi nella gestione del problema", ha tuonato il presidente ...

Carim e CariCesena, rush finale verso il salvataggio

In preparazione l’aumento di capitale sostenuto da Fitd prima della cessione a Cariparma ...

Marzotto Sim raddoppia l’utile

L'ultimo esercizio della società di consulenza si è chiusa con profitti netti per oltre 1 milione ...