Regole Esma e Mifid 2, come vendere un fondo extra-europeo

A
A
A

Le linee guida per l’applicazione della direttiva europea sui servizi finanziari. Cosa dovranno fare i consulenti finanziari quando collocheranno un prodotto emesso fuori dal Vecchio Continente.

Andrea Telara di Andrea Telara15 giugno 2017 | 11:18

Come applicare le regole della direttiva europea Mifid 2 sui servizi finanziari, quando il prodotto da vendere o consigliare ai clienti (per esempio un fondo di investimento) è stato emesso al di fuori del Vecchio Continente? E’ un interrogativo che trova risposta, almeno in linea generale, nelle linee guida sull’applicazione della Mifid 2 pubblicate il 2 giugno scorso dall’Esma- European Securities and Markets Authority (si veda qui la notizia). Si tratta di un elaborato di 55 pagine che riguarda la cosiddetta product governance (o governance di prodotto), cioè il processo con cui i più comuni strumenti finanziari (dai fondi alle azioni fino ai prodotti strutturati) finiranno nel portafoglio dei clienti. A queste linee-guida dovrà attenersi sia chi fabbrica i prodotti (per esempio le case di gestione), sia chi li vende (per esempio gli sportelli bancari e i consulenti finanziari).

Nel documento dell’Esma (alle pagine 43 e 44), c’è un passaggio importante che riguarda le regole da seguire quando appunto lo strumento finanziario da vendere è stato emesso in un paese extra-europeo in cui la Mifid 2 non viene applicata. In tal caso,  l’Esma stabilisce che i distributori dei prodotti come i consulenti finanziari devono confrontarsi con chi li ha creati (per esempio le case di gestione) per verificare se è possibile avere tutte le informazioni essenziali a identificare le caratteristiche principali dei prodotti stessi, come quelle che saranno contenute nel KIID, il prospetto semplificato che debtterà ufficialmente nel 2018.
Chiedendo informazioni alla casa d’investimenti extra-europea che ha emesso il prodotto finanziario, i distributori e i consulenti potranno così identificare  il target market, cioè il bacino di clienti ai quali determinati strumenti finanziari potranno essere venduti o meno. Se non è possibile raccogliere tutte le informazioni sopra citate, il documento dell’Esma stabilisce che un determinato prodotto finanziario emesso senza rispettare le regole della Mifid 2 non potrà essere collocato dai distributori nei paesi in cui la direttiva europea è in vigore, Italia compresa.

LEGGI ANCHE: REGOLE ESMA, LE COSE DA SAPERE

LEGGI ANCHE. VENDERE UN FONDO, COSA CAMBIA CON LE REGOLE ESMA E LA MIFID 2

LEGGI ANCHE: CONGSIGLIARE UN’AZIONE, COSA CAMBIA PER I CF CON LE REGOLE ESMA E LA MIFID 2

CLICCA QUI O SUL RIQUADRO A FONDO PAGINA PER LEGGERE IL DOCUMENTO ESMA IN VERSIONE INTEGRALE

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Esma: “Occhio ai rischi delle criptovalute”

Nafop all’Esma: valutazione di adeguatezza sì, ma sul portafoglio

Securities markets: chiamata congiunta da Consob, Esma e Bocconi

Valutazione dell’adeguatezza, Ascosim risponde a Esma

Consulenti, con Mifid 2 cambiano i requisiti di adeguatezza

Market abuse, i chiarimenti dell’Esma sui doveri dei consulenti

Definire il rischio è un po’ rischioso

Consulenti: l’Esma rivede i requisiti di adeguatezza

Esma, come certificare conoscenze e competenze dei consulenti finanziari

Esma e Mifid 2, guarda il videoconfronto tra consulenti e commercialisti

Esma e Mifid 2, gli obblighi dei cf nel costruire i portafogli

Esma e Mifid 2, i doveri delle reti e dei consulenti

Vendere certificati e prodotti strutturati: cosa cambia per i cf con le regole Esma (e con la Mifid 2)

Regole Esma, la classificazione della clientela è il tallone d’Achille

Consigliare l’acquisto di un’azione: cosa cambia per i cf con le regole Esma (e con la Mifid 2)

Bufi (Anasf): “Esma, buon compromesso”

Vendere un fondo: ecco cosa cambia con le regole Esma

Consulenti e reti, la mazzata delle regole Esma

Ambrosi (Efpa Italia): “Ecco i punti cruciali del documento Esma”

Focus necessario sui requisiti

Diligenza sui prodotti? Non tocca solo al consulente

Vegas (Consob): “Prospetto inefficace, necessario il Kid per informare l’investitore”

Falsi fondi attivi, è ora di fare i nomi

Aberdeen taglia le commissioni sul fondo dei mercati emergenti

Promotori, Nafop dice la sua sulla direttiva Esma

Esma, Anasf ribadisce: no alla ”clausola di salvaguardia”

Promotori sotto la lente dell’Ue

Tutela del risparmio, Scolari è nel comitato consultivo dell’Esma

Fondi, Afge chiama a raccolta gli intermediari finanziari per parlare di orientamenti Esma

Vendite allo scoperto, l’Esma avvia una consultazione pubblica

Fondi, è online la traduzione ufficiale degli orientamenti Esma

L’Esma detta nuove linee guida sugli etf

Etf, Esma avvia una consultazione pubblica per la regolamentazione

Ti può anche interessare

Foti: così Fineco crescerà nel 2017

Il n.1 della banca-rete: punteremo con decisione sul risparmio gestito. E sull’area credit. ...

Consulenti, parte la rete di CheBanca!

Com'era nell'aria da tempo, Duccio Marconi (ex-Credem) è entrato nella società del gruppo Medioban ...

La svolta di Banca Mediolanum

Il patron Ennio e l’a.d. Massimo Doris annunciano nuovi segmenti di business nella Convention al F ...