Banca Akros, l’utile 2012 balza a 9,5 milioni

A
A
A

Lo ha annunciato la stessa banca di investimento e private banking del gruppo Banca Popolare Milano, precisando che il Core Tier 1 è salito al 21%.

di Redazione28 marzo 2013 | 12:04

UTILE IN FORTE CRESCITA – Banca Akros, banca di investimento e private banking del gruppo Banca Popolare Milano, ha chiuso il 2012 con un utile netto di 9,5 milioni di euro, in forte crescita rispetto agli 1,5 milioni del 2011. Lo ha annunciato la stessa società, precisando che il Core Tier 1 è salito al 21% dal 17%.

GLI ALTRI DATI DI BILANCIO – Il risultato netto della gestione finanziaria si è attestato invece a 79,3 milioni con un incremento del 31%, mentre l’utile dell’operatività corrente è di 18,1 milioni (da 5,1 milioni). Nello specifico, ha evidenziato l’istituto, mell’attività di  private banking “si è confermata la strategia di focalizzazione sul selezionato  target di  clientela nei segmenti  affluent e  high net worth, con un’offerta specializzata nell’amministrazione e nella gestione patrimoniale personalizzata”.

BENE I PRIMI MESI DEL 2013 – La valorizzazione dei patrimoni complessivi ha superato i  2  miliardi di  euro alla fine dell’esercizio (+9% rispetto al 31 dicembre 2011), con un patrimonio medio per  cliente di  oltre un milione di euro . Da segnalare infine il contributo di redditività derivante anche dalla  componente commissionale connessa alle performance di gestione conseguite grazie a  un “asset mix” coerente con la dinamica dei mercati finanziari. Quanto all’esercizio corrente, “i primi mesi del 2013 evidenziano un andamento aziendale positivo”, ha fatto sapere Banca Akros.

INCORPORATA AKROS ALTERNATIVE INVESTMENTS – L’Assemblea ha anche approvato il progetto di fusione per incorporazione di Akros Alternative Investments sgr. Le motivazioni dell’operazione, segnala l’istituto, “traggono origine dall’avvenuta positiva liquidazione di tutti i fondi gestiti da Akros Alternative Investments”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Banche Venete, la provocazione di Aduc: controfferta di 2 euro

Iniziativa dell’associazione dei consumatori che considera la procedura di salvataggio di Bveneto ...

Arriva Investi-Plus, il wrapper assicurativo dei Life Banker Bnl

Oggi parte il collocamento, da parte della rete guidata da Ferdinando Rebecchi, della nuova piattafo ...

Credem, S&P conferma il rating

Il rating a lungo termine è stato confermato a “BBB-” e quello a breve termine è stato conferm ...