Prima autorizzato, poi sospeso. Lo strano caso del broker di Cipro

A
A
A

La Cyprus Securities and Exchange Commission ha imposto di non acquisire nuovi clienti a un operatore che poteva offrire servizi di investimento anche in Italia.

Andrea Telara di Andrea Telara20 giugno 2017 | 11:46

Prima autorizzato a operare in tutta Europa (anche in Italia) poi sospeso dalle attività. E’ un po’ singolare il caso della XTrade Europe Ltd, società con sede a Cipro che formalmente può in Italia “in libera prestazione di servizi e mediante stabilimento di una succursale”.

Secondo quanto riporta l’ultimo bollettino della Consob, l’autorità di vigilanza di Cipro (Cyprus Securities and Exchange Commission – CySec) ha sospeso per un mese, a decorrere dal 30 maggio 2017, l’autorizzazione a XTrade Europe Ltd imponendo di continuare a operare con i clienti già in essere e non acquisire nuovi clienti. Non è la prima volta che accadono episodi di questo tipo con società finanziarie con sede a Cipro che spesso tentano di intercettare con i loro call center anche clienti italiani.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Cipro, banche chiuse fino a giovedì: come vivere senza contanti

Cipro, più vicina l’uscita dall’euro: i rischi per i risparmiatori secondo gli esperti

L’Ue aiuta Cipro con 10miliardi e arriva una tassa sui depositi bancari

Ti può anche interessare

Banche Venete, a risarcire gli azionisti ci pensa l’arbitro (della Consob)

Prime sentenze dell'Acf, l'organismo dell'authority guidata da Giuseppe Vegas che ha il compoto di d ...

Reti, fondi e polizze trainano la raccolta

A luglio, secondo i dati di Assoreti, i consulenti finanziari hanno registrato flussi netti positivi ...

Banco Bpm, fissato il prezzo per la quota di Unipol in Popolare Vita

Banco Bpm dovrà pagare 535 milioni di euro a Unipol per rilevare il 50% di Popolare Vita. ...