Banca Mediolanum, maxi-reclutamento a maggio

A
A
A

Nel mese scorso, la rete della società guidata da Massimo Doris ha arruolato 14 nuovi banker, di cui 8 provenienti dal mondo bancario. Salgono a 57 gli ingressi dall’inizio dell’anno.

Andrea Telara di Andrea Telara21 giugno 2017 | 13:55

A maggio la rete di Banca Mediolanum si è rafforzata con l’inserimento di 14 nuovi banker, otto dei quali con un’esperienza ultradecennale maturata in altre banche. Dall’inizio dell’anno salgono così a 57 i nuovi professionisti inseriti nella squadra guidata dal direttore commerciale Stefano Volpato, di cui 28 sono bancari provenienti da altri istituti di credito. Ecco, di seguito l’elenco degli 8 nuovi banker di provenienza bancaria: Giuseppe Cervelli, Gabriella Corazza, Paolo D’Ambra, Cecilia De Angelis, Lorena De Bortoli, Alessandro Orciani, Massimiliano Rossi e Luca Sartori.

Entrato nel 1992 nell’allora Banca Toscana, Giuseppe Cervelli lascia l’incarico di titolare di filiale di Banca Monte dei Paschi di Siena, che ricopriva dal 2005, per entrare a far parte, a Pisa, della squadra di Claudio Gilioli, regional manager della Toscana e dell’Umbria. Si inserisce nel team di Luca Testolina, regional manager dell’Emilia, Gabriella Corazza, attiva nella provincia di Modena, vice titolare di filiale in Cassa di Risparmio di Cesena dal 2003, con alle spalle 27 anni di esperienza bancaria, iniziata in Credem nel 1990.
Nel mondo finanziario dal 1996, Paolo D’Ambra lascia il ruolo di responsabile filiale, che ricopriva dal 2015 in GBM Banca, per operare, a Bari, nelle fila del gruppo capitanato da Vincenzo De Angelis, regional manager della Puglia.
Si uniscono alla squadra guidata da Costante Turchi, regional manager del Lazio, Campania, Basilicata (Potenza) e Sardegna, Cecilia De Angelis, attiva su Roma e Massimiliano Rossi, attivo su Frascati. Cecilia De Angelis gestiva portafogli rilevanti in San Paolo Invest dal 2015, ruolo che aveva ricoperto anche in Banca Popolare di Milano dal 1998. Massimiliano Rossi, in Banca Nazionale del Lavoro dal 1999, lascia l’incarico di gestore relazionale che ricopriva in BNL dal 2012.
Entrata in Biverbanca nel 2007, Lorena De Bortoli lascia invece il ruolo di direttore di filiale che ricopriva dal 2017, per entrare, a Ivrea, nel team in capo a Curio Moretti, regional manager del Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria.
Attivo su Palermo, Alessandro Orciani lascia il ruolo di gestore personal, che ricopriva in Intesa SanPaolo dal 2006, per entrare a far parte della squadra guidata da Valter Schneck, regional manager della Sicilia. In Unicredit dal 2007, Luca Sartori lascia il ruolo di consulente first, specializzato in investimenti per clienti di fascia alta, per operare, a Vicenza, nel team guidato da Paolo Scapin, regional manager del Triveneto Ovest.
Tra le new entry di maggio c’è anche Edoardo Filippo Rossignolo, che ha alle spalle robusta esperienza finanziaria londinese, iniziata al Sanpaolo Bank nel 1997, proseguita anche a Lehman Brothers International Europe e terminata in International Business Development UK. Rossignolo lascia il ruolo di business development, incarico che ricopriva in Solutions Capital Management Sim dal 2015, per essere inserito in Banca Mediolanum, a Torino, nel team di Curio Moretti, regional manager del Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter4Share on LinkedIn162Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum, raccolta Pir miliardaria

Banca Mediolanum, per Mediobanca è un titolo da comprare

Banca Mediolanum entra nel business della cessione del quinto

Top Manager Reputation, Ennio Doris guadagna tre posizioni

Banca Mediolanum, cambio di listino a Piazza Affari

Banca Mediolanum si rafforza in Romagna, Triveneto e Puglia

Pir, Banca Mediolanum e Fideuram campioni di raccolta

Doris scoppia di salute

Pir, un sostegno alle pmi. Se ne parla sul canale di Banca Mediolanum

Banca Mediolanum, i Pir trainano la raccolta

Fineco e le altre: è tempo di trimestrali

Banca Mediolanum, lo spot sui Pir in anteprima

Tecnologia e risparmio, se ne parla sul canale Youtube di Banca Mediolanum

Congressi Anasf, i cf di Banca Mediolanum vincono in Veneto

Doris, un tesoro da 100 milioni

Mediolanum, 5 family banker per un nuovo tour

Banca Mediolanum premiata per l’innovazione

Banca Mediolanum a forza sette

Mediolanum, raffica di eventi targati Corporate University

Banca Mediolanum, fondi e gestioni trainano la raccolta

Mediolanum rischia l’indice

Banca Mediolanum, trasloco in Spagna

Banca Mediolanum entra nel club dei super tecnologici

Mediolanum e le altre: le foto dal Forum Banca

Fideuram ISPB corre da sola, B. Generali insegue

Falsi rendiconti e distrazione di somme dei clienti, sospeso ex B.Mediolanum

Banca Mediolanum: educazione finanziaria, la nuova sfida per i risparmiatori

Pir e Apple Pay spingono Ennio Doris

La svolta di Banca Mediolanum

Banca Mediolanum, oggi il big show

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

E. Doris (B.Mediolanum): “Pir, volano per mercati e imprese”

Piazza Affari, occhio a Banca Carige, Unipol e Banca Mediolanum

Ti può anche interessare

Firme false, la Consob sospende un consulente finanziario

Sanzionato un professionista originario di Salerno che accusato di aver svolto operazioni non autori ...

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con il divieto d’iscrizione all’albo

La risposta esatta alla domanda pubblicata il 16 maggio, a proposito dei certificate, era quella con ...

Banca Mediolanum, sulla quota Fininvest resta l’incognita Bankitalia

L'ad Massimo Doris ha spiegato che la società sarebbe disposta ad acquistare il 4-5% delle azioni c ...