Banca Mediolanum, maxi-reclutamento a maggio

A
A
A

Nel mese scorso, la rete della società guidata da Massimo Doris ha arruolato 14 nuovi banker, di cui 8 provenienti dal mondo bancario. Salgono a 57 gli ingressi dall’inizio dell’anno.

Andrea Telara di Andrea Telara21 giugno 2017 | 13:55

A maggio la rete di Banca Mediolanum si è rafforzata con l’inserimento di 14 nuovi banker, otto dei quali con un’esperienza ultradecennale maturata in altre banche. Dall’inizio dell’anno salgono così a 57 i nuovi professionisti inseriti nella squadra guidata dal direttore commerciale Stefano Volpato, di cui 28 sono bancari provenienti da altri istituti di credito. Ecco, di seguito l’elenco degli 8 nuovi banker di provenienza bancaria: Giuseppe Cervelli, Gabriella Corazza, Paolo D’Ambra, Cecilia De Angelis, Lorena De Bortoli, Alessandro Orciani, Massimiliano Rossi e Luca Sartori.

Entrato nel 1992 nell’allora Banca Toscana, Giuseppe Cervelli lascia l’incarico di titolare di filiale di Banca Monte dei Paschi di Siena, che ricopriva dal 2005, per entrare a far parte, a Pisa, della squadra di Claudio Gilioli, regional manager della Toscana e dell’Umbria. Si inserisce nel team di Luca Testolina, regional manager dell’Emilia, Gabriella Corazza, attiva nella provincia di Modena, vice titolare di filiale in Cassa di Risparmio di Cesena dal 2003, con alle spalle 27 anni di esperienza bancaria, iniziata in Credem nel 1990.
Nel mondo finanziario dal 1996, Paolo D’Ambra lascia il ruolo di responsabile filiale, che ricopriva dal 2015 in GBM Banca, per operare, a Bari, nelle fila del gruppo capitanato da Vincenzo De Angelis, regional manager della Puglia.
Si uniscono alla squadra guidata da Costante Turchi, regional manager del Lazio, Campania, Basilicata (Potenza) e Sardegna, Cecilia De Angelis, attiva su Roma e Massimiliano Rossi, attivo su Frascati. Cecilia De Angelis gestiva portafogli rilevanti in San Paolo Invest dal 2015, ruolo che aveva ricoperto anche in Banca Popolare di Milano dal 1998. Massimiliano Rossi, in Banca Nazionale del Lavoro dal 1999, lascia l’incarico di gestore relazionale che ricopriva in BNL dal 2012.
Entrata in Biverbanca nel 2007, Lorena De Bortoli lascia invece il ruolo di direttore di filiale che ricopriva dal 2017, per entrare, a Ivrea, nel team in capo a Curio Moretti, regional manager del Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria.
Attivo su Palermo, Alessandro Orciani lascia il ruolo di gestore personal, che ricopriva in Intesa SanPaolo dal 2006, per entrare a far parte della squadra guidata da Valter Schneck, regional manager della Sicilia. In Unicredit dal 2007, Luca Sartori lascia il ruolo di consulente first, specializzato in investimenti per clienti di fascia alta, per operare, a Vicenza, nel team guidato da Paolo Scapin, regional manager del Triveneto Ovest.
Tra le new entry di maggio c’è anche Edoardo Filippo Rossignolo, che ha alle spalle robusta esperienza finanziaria londinese, iniziata al Sanpaolo Bank nel 1997, proseguita anche a Lehman Brothers International Europe e terminata in International Business Development UK. Rossignolo lascia il ruolo di business development, incarico che ricopriva in Solutions Capital Management Sim dal 2015, per essere inserito in Banca Mediolanum, a Torino, nel team di Curio Moretti, regional manager del Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mediolanum Investment Banking advisor per DBH Holding

Giugno sugli scudi per Banca Mediolanum

Banca Mediolanum, maggio dieci e lode

Doris (B.Mediolanum): “L’incertezza può frenare i Pir”

Banca Mediolanum diventa Nomad

Banca Mediolanum, aprile a forza 12

Bimbi in ufficio a Banca Mediolanum

Banca Mediolanum, pagamenti più facili con un Plick

Fininvest-Mediolanum, punto a Berlusconi

Banca Mediolanum, Pac più che triplicati

Bozzolin (B.Mediolanum): “Rapporto umano al centro”

Banca Mediolanum, lo scatto di Doris nel nuovo spot

Doris (Banca Mediolanum): “La nostra agenda per la crescita”

BLUERATING in edicola. Doris (Mediolanum): “Una banca per l’Italia”

A febbraio corre la raccolta di Banca Mediolanum

Doris, rivoluzione in cassaforte

I re del web, la scalata dei Doris

Pir, chi ha vinto lo scudetto

Banca Mediolanum: masse su, utile giù

ConsulenTia18/Bosisio (Mediolanum): “La burocrazia non seppellirà la consulenza”

Gli italiani e il risparmio, se ne parla sul canale di Banca Mediolanum

Mediolanum CU, poker di appuntamenti per Centodieci è Ispirazione

Mediolanum, che raccolta a dicembre. Fideuram ISPB leader sui 12 mesi

Banca Mediolanum, brand che spacca

Doris: Mediolanum, banca delle Pmi

Banca Mediolanum, dominio sull’Aim grazie ai Pir

Banca Mediolanum a quota 109 family banker nel 2017

Consob, radiazione nel milanese

Banca Mediolanum, 2017 record per la raccolta

Lady Doris, il tesoro si ingrossa

Banca Mediolanum, Ennio e Massimo Doris insieme nel nuovo spot

Banca Mediolanum, Selva alla guida dell’investment banking

Doris vale un miliardo

Ti può anche interessare

Farad, gestioni patrimoniali con vento in poppa

Risultati positivi per tutte le linee di investimento di FIA Asset management, la società di gestio ...

Efpa Italia, il programma del meeting 2017

Il 12 e il 13 ottobre appuntamento al Lido di Venezia ...

Da SocGen due obbligazioni in lira turca con protezione in euro

Le due obbligazioni di Societe Generale, quotate su EuroTLX a partire dal 21 giugno, hanno un valor ...