Azimut punta a oriente: via a un accordo con la taiwanese An Ping Investment

A
A
A

Il gruppo guidato da Pietro Giuliani acquisterà, tramite AZ International Holdings, il 51% del capitale della holding taiwanese An Ping Investment, che controlla Sinopro Financial Planning Taiwan Limited.

di Redazione27 giugno 2013 | 11:59

AZIMUT ARRIVA A TAIWAN Azimut fa rotta su Taiwan. Il gruppo guidato da Pietro Giuliani, che da tempo indica la crescita all’estero come una delle sue priorità (qui la notizia), ha dato il via a una joint venture nella distribuzione di prodotti di risparmio gestito con An Ping Investment, holding taiwanese che possiede l’intero capitale di Sinopro Financial Planning Taiwan Limited. Sinopro, evidenzia Azimut, è una Securities investment consulting enterprise (“Sice”) regolamentata dalla Financial Supervisory Commission di Taiwan, e al 25 giugno 2013 detiene masse pari a 52,2 milioni di dollari americani. Il costo complessivo dell’operazione – che include il finanziamento del piano industriale di Sinopro – sarà di circa 3 milioni di euro e gli accordi prevedono opzioni call/put
 
I NUMERI DEL MERCATO TAIWANESE – Una volta completato il processo autorizzativo da parte delle autorità locali cui l’operazione è soggetta, Azimut acquisterà dagli attuali azionisti, tramite AZ International Holdings, il 51% del capitale della controllante di Sinopro e investirà, insieme ai partner locali, nuove risorse da destinare alla crescita della società. Nel dettaglio il piano industriale di Sinopro prevede l’ulteriore sviluppo dei servizi di consulenza finanziaria a favore della clientela affluent e high net worth sia su prodotti locali sia, attraverso la licenza di master agent, su fondi offshore gestiti da Azimut e da case terze. A fine maggio 2013, l’industria dei fondi onshore a Taiwan contava masse gestite per 68 miliardi di dollari, mentre i fondi offshore raggiungono 95 miliardi di dollari.
 
IL COMMENTO DI GIULIANI – “Continuiamo a investire nello sviluppo di un centro di produzione e distribuzione di qualità nel mercato asiatico in partnership con professionisti locali di talento che condividono le nostre idee e il nostro impegno verso l’industria del risparmio gestito”, ha commentato Pietro Giuliani, presidente e ceo di Azimut Holding. “La JV tra Azimut e Sinopro combina le caratteristiche fondamentali per dar vita ad una realtà di qualità e di successo nella consulenza finanziaria a Taiwan. In futuro contiamo di poter utilizzare l’esperienza taiwanese anche in altri mercati asiatici, dove l’industria della consulenza finanziaria deve ancora sviluppare un approccio professionale.”
 
PROSSIMA TAPPA: SINGAPORE – A maggio di quest’anno, Giuliani aveva preannunciato che l’interesse del suo gruppo nell’ambito della crescita su mercati esteri era focalizzato in particolare su due Paesi del Sud Est asiatico: oltre a Taiwan anche Singapore, dove Azimut conta di realizzare, presumibilmente entro il 2013, una joint venture almeno al 50% con partner locali (qui la notizia).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Ronchetti (Gfk Eurisko): “le regole europee, choc per le banche”

Cambiamenti radicali in arrivo per la consulenza finanziaria e i sistemi di pagamento ...

5 modi in cui la tecnologia cambierà le banche (secondo Wells Fargo)

La tecnologia sta rivoluzionando (e lo farà sempre di più) anche il settore bancario. Come riporta ...

Assopopolari, Sforza Fogliani riconfermato alla presidenza

Resta in sella il massimo rappresentante dell’associazione di categoria delle banche popolari. ...