Bankitalia: alle banche italiane servono ancora 9 miliardi per rispettare Basilea 3

A
A
A

Il direttore centrale per l’area vigilanza bancaria e finanziaria di Banca d’Italia, Carmelo Barbagallo, ha espresso un cauto ottimismo, evidenziando come il divario in termini di capitali richiesti sia sceso da 35 agli attuali 9 miliardi.

di Redazione27 giugno 2013 | 13:00

BASILEA 3 A PORTATA DI MANO, SALVO SORPRESE DAGLI ATTIVI – La Banca d’Italia esprime un “cauto ottimismo” in merito alla convergenza delle banche italiane verso gli standard di Basilea 3: nonostante il percorso non sia ancora completo, il settore ha ridotto il divario in termini di capitali richiesti da 35 agli attuali 9 miliardi. Intervenendo a un convegno dell’Abi, il direttore centrale per l’area vigilanza bancaria e finanziaria di Banca d’Italia, Carmelo Barbagallo, ha sottolineato come “il percorso di avvicinamento agli standard di Basilea 3 del nostro sistema bancario” continui con regolarità, “pur non essendo esente dai rischi di deterioramento della qualità degli attivi”.

CAUTO OTTIMISMO – Le esigenze di capitale dell’ampio campione di banche monitorato dalla Vigilanza, ha aggiunto, sono “misurate simulando il rispetto delle norme alla fine del periodo transitorio”, che si sono ridotte nell’ultimo biennio “da oltre 35 a circa 9 miliardi di euro”. Insomma, “l’entità della distanza da colmare non autorizza a considerare l’obiettivo raggiunto”, ma “la capacità mostrata dalle banche italiane nell’avverso scenario congiunturale induce a un cauto ottimismo”, ha concluso Barbagallo.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con le opzioni put

La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, a proposito della previdenza dei liberi professioni ...

Fideuram e Sanpaolo Invest, estate a forza 10

Dal 1° gennaio al 31 agosto 2017 sono stati inseriti 206 nuovi private banker, cira che porta il nu ...

Poker di nomine alla Banca dei Territori

Valzer di poltrone tra Milano, Bologna e Firenze. Nasce anche una nuova direzione regionale nel Lazi ...