Deutsche Bank delude le attese, utile dimezzato nel secondo trimestre

A
A
A

A pesare sui risultati della banca tedesca sono state soprattutto le spese legate ai contenziosi legali.

di Redazione30 luglio 2013 | 08:42

UTILE DIMEZZATO Deutsche Bank delude le attese nel secondo trimestre del 2013. La banca tedesca ha registrato un utile netto di 334 milioni di euro, quasi dimezzato rispetto ai 656 milioni ell’analogo periodo dell’anno precedente e ben al di sotto delle attese degli analisti di 767 milioni di euro. E anche il risultato ante imposte è sceso, attestandosi a 792 milioni di euro (-18% su anno), contro stime di 1,3 miliardi.

I MOTIVI DEL CALO – Il direttore finanziario, Stefan Krause, ha spiegato che il calo è legato principalmente ai costi legali – per la maggior parte relativi alla divisione di investment banking – per i quali la banca ha messo da parte 630 milioni di euro. Quanto ai ricavi netti, nel trimestre Deutsche Bank ha registrato un incremento del 2% a 8,2 miliardi di euro, grazie principalmente dal contributo delle divisioni investment bank e retail bank.

LA POSIZIONE PATRIMONIALE – Il margine netto d’interesse è sceso invece del 7% a 3,65 miliardi di euro, mentre gli accantonamenti per perdite su crediti sono aumentati del 13% a 473 milioni di euro. Solida la posizione patrimoniale con un Core Tier 1 al 30 giugno in base ai criteri di Basilea III che si è attestato al 10%.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Dio perdona, la Consob no

L’authority ha radiato dall’Albo un consulente finanziario di Palermo accusato di vari illeciti, ...

CartaSi strappa Fattori a UniCredit

La manager ha curato in passato il lancio di Cordusio nel wealth management ...

Credem, terremoto nella rete

Quattro grandi portafoglisti lasciano la banca dopo la sostituzione del direttore commerciale Duccio ...