Chiusa l’indagine su Mps, notifiche in arrivo per gli ex vertici della banca

A
A
A

Nell’elenco degli indagati anche Jp Morgan, a cui i pm senesi contestano illeciti amministrativi ai sensi della legge 231 in relazione al reato di ostacolo all’attività di vigilanza

di Redazione31 luglio 2013 | 10:02

CHIUSE LE INDAGINI – Si è chiusa l’inchiesta della Procura di Siena su Mps, con  le notifiche di conclusione indagini che dovrebbero raggiungere nelle prossime ore una decina di destinatari tra persone giuridiche e fisiche.

I REATI CONTESTATI  – Nel dettaglio, scrive il Corriere.it, i pm senesi contestano agli ex amministratori della banca i reati di aggiotaggio, ostacolo agli organi di vigilanza e falso in prospetto per l’acquisizione della Banca Antonveneta, pagata nel 2007 almeno tre miliardi in più del suo valore effettivo. Le eventuali richieste di rinvio a giudizio dovrebbero essere formalizzate a settembre.

L’ELENCO DEGLI INDAGATI –
Nell’elenco degli indagati ci sono l’ex presidente Giuseppe Mussari, accusato anche di insider trading, l’ex direttore generale Antonio Vigni e poi Daniele Pirondini, Marco Morelli, Giovanni Raffaele Rizzi, Tommaso Di Tanno, Pietro Fabretti, Leonardo Pizzichi, Fabrizio Rossi, oltre alla banca Mps per gli illeciti commessi dai propri amministratori. Nella lista figura anche Jp Morgan, indagata per illecito amministrativo ai sensi della legge 231 in relazione al reato di ostacolo all’attività di vigilanza nell’interesse della banca americana ipotizzato a carico di un suo dipendente.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Fideuram, raffica di nomine

Pisanti ai Controlli Operativi, si allarga la struttura di Gallizioli, nasce la Private wm e recruit ...

Santander, eccellenza nella gestione delle risorse umane

Santander Consumer Bank Italia è stata ufficialmente certificata Top Employers 2018 per le eccellen ...

Consultinvest sulla strada della Vittoria

Vittoria Assicurazioni acquisisce quasi un decimo di Consultinvest ...