Promotori, la Popolare di Vicenza punta a quota 200 per fine 2015

A
A
A

Il tutto con un modello che integra la tradizionale rete delle filiali con le reti del gruppo di liberi professionisti. Lo dice Giammaria Amato, di Bpvi Multicredito.

Maria Paulucci di Maria Paulucci27 settembre 2013 | 10:00

PROMOTORI CERCANSI – Forte incremento della rete dei promotori finanziari e dei professionisti del credito nei prossimi due anni, con l’inserimento di risorse di elevata professionalità da collocare sulle piazze dove sono presenti le filiali del gruppo. Così sintetizza i suoi obiettivi la Banca Popolare di Vicenza, contattata da BLUERATING per fare il punto sui suoi piani. L’obiettivo del gruppo è arrivare a fine 2015 con una rete di circa 200 promotori finanziari. Al 30 giugno la rete era costituita da 94 promotori finanziari, di cui 13 di Banca Popolare di Vicenza e 81 di Banca Nuova.

INTEGRAZIONE PROFESSIONISTI-FILIALI – Il tutto nell’ambito di un modello che, come sottolinea Giammaria Amato, amministratore unico di Bpvi Multicredito, “integra sul territorio in modo virtuoso la tradizionale rete delle filiali – fatta di lavoratori dipendenti – con le reti del gruppo di liberi professionisti, a costo variabile. Attraverso l’integrazione tra le sue diverse reti, anche tramite la condivisione fisica degli spazi delle filiali, il gruppo Banca Popolare di Vicenza intende supportare una politica commerciale rivolta all’acquisizione e alla fidelizzazione di un numero significativo di nuovi clienti sia in ambito privati che in ambito imprese small business, garantendo elevati livelli di servizio e di gestione del rischio”. A dirlo è sempre Amato.

A TUTTO CREDITO – Il gruppo poi ha deciso, a seguito delle recenti riforme legislative di settore, di razionalizzare e semplificare i suoi accordi di collaborazione con mediatori creditizi e finanziarie, concentrando l’attenzione sullo sviluppo di una rete di agenti in attività finanziaria di gruppo. A questo scopo, lo scorso aprile la Banca Popolare di Vicenza ha costituito una nuova società denominata Bpvi Multicredito-Agenzia in attività finanziaria Spa, che ha come oggetto l’esercizio esclusivo di agenzia in attività finanziaria. “La società”, segnala Amato, “sta reclutando un numero significativo di professionisti del settore, che saranno collocati sulle piazze in cui sono presenti le filiali del gruppo. La rete di agenti sarà focalizzata sull’acquisizione di nuova clientela – privati e small business – a supporto delle filiali del gruppo, attraverso la promozione dei medesimi prodotti di finanziamento e dei prodotti accessori già offerti dalla rete filiali. Entro la fine del 2013 la rete di Bpvi Multicredito-Agenzia in attività finanziaria Spa sarà costituita da più di 150 professionisti, che diventeranno più di 250 entro la fine del 2015″.

Per scoprire quali sono le novità e gli appuntamenti autunnali delle reti italiane, non perdere il numero di ottobre del mensile Bluerating.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Poste-Anima-Cdp, insieme anche senza Pioneer

In caso di un fallimento dell’acquisizione della sgr controllata da Unicredit, la cordata italiana ...

Banca Generali, la raccolta vola col gestito

Nel mese la raccolta netta è stata di 620 milioni di euro: il risultato porta il saldo da inizio an ...

Consob, sospeso altro consulente per i prodotti di Lux Finance

Provvedimento dell'authority ai danni di un professionista originario dell'Abruzzo. ...