Mps, per i promotori quattro giorni al “Top” a New York

A
A
A

Il calendario 2013 degli incontri del Top Club si chiuderà a Milano il 5 e 6 dicembre, nel tradizionale appuntamento di fine anno.

di Redazione31 ottobre 2013 | 10:10

PROMOTORI A NEW YORK – Essere al Top nella rete di promozione finanziaria di Banca Monte dei Paschi di Siena significa anche vivere un’esperienza formativa unica nella capitale della finanza mondiale. Dal 23 al 27 ottobre, infatti, i promotori del Top Club di Banca Mps sono volati a New York per uno stage organizzato in collaborazione con i partner commerciali Franklin Templeton e Morgan Stanley. Il training – come si apprende da una nota – si inserisce nell’ambito di un percorso formativo esclusivo, volto a fornire ai migliori promotori della rete di Banca Mps “un know how specifico per diventare professionisti di eccellenza”. La prima giornata dello stage è stata organizzata da Franklin Templeton presso la prestigiosa sede dell’Harvard Club di New York.

UNA SERIE DI INCONTRI
– Qui, i top personal financial banker hanno incontrato alcuni gestori della casa statunitense per confrontarsi sul mercato azionario europeo e globale e analizzare il settore immobiliare e le relative opportunità di investimento. Il programma è proseguito con una visita dedicata al New York Stock Exchange, dove i top personal financial banker si sono confrontati con alcuni market maker del più importante mercato azionario mondiale, soddisfacendo molte curiosità operative sul lavoro degli operatori di Borsa. Interessante anche l’incontro presso la sede americana di Purchase con i top manager di Morgan Stanley Wealth, che hanno illustrato le caratteristiche del financial advisor di una grande banca internazionale. Durante la giornata i membri del Top Club hanno avuto modo di incontrare anche un importante financial advisor che opera con successo nell’area di New York e che ha condiviso con i suoi ospiti le “best practices” della sua professione.

PAROLA AL REFERENTE DEL TOP CLUB – Per Maurizio Nicosia, uno dei referenti del Top Club, lo stage a New York ha rappresentato “un’esperienza unica che ci ha permesso di conoscere da vicino la realtà consulenziale americana, mostrandoci come il nostro modello di advisory in Mps sia fortemente orientato in quella direzione”. Direzione che per la rete di promozione finanziaria “non potrà astrarsi dalla nuova realtà digitale e di consulenza, Widiba, che il gruppo sta implementando e che sarà particolarmente innovativa sul mercato di riferimento”, come afferma l’altro referente del Top Club, Antonio Beretta. “Per essere pronti ad affrontare questa sfida”, continua Beretta, “Mps ha inviato i suoi migliori promotori a confrontarsi direttamente con le due realtà all’avanguardia in tema di asset e wealth management”.

I PROSSIMI INCONTRI – Il calendario di incontri del Top Club si chiuderà a Milano il 5 e 6 dicembre, nel tradizionale appuntamento di fine anno, in cui verranno illustrati i risultati dell’attività svolta nel corso del 2013 dai top personal financial banker nell’ambito dei “Laboratori delle idee” sul marketing e sui prodotti. In quell’occasione si delineerà anche il piano strategico del Club per il 2014.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Enasarco, sconto sui contributi agli under 30

Meno contributi da pagare per gli iscritti con meno di 30 anni. ...

CheBanca!, cambio di timoniere

D'Agata, già direttore commerciale, nuovo dg della banca online e retail del gruppo Mediobanca. Fer ...

Banca Mediolanum, sulla quota Fininvest resta l’incognita Bankitalia

L'ad Massimo Doris ha spiegato che la società sarebbe disposta ad acquistare il 4-5% delle azioni c ...