Trasloco c/c e deposito titoli in 12 giorni: arrivano le sanzioni

A
A
A

E’ entrata finalmente in vigore una parte della legge di conversione del decreto legge del 2015 che prevede misure urgenti per il sistema bancario e gli investimenti con riferimento alla portabilità dei conti correnti. Ecco cosa rischiano gli istituti inadempienti.

Marco Muffato di Marco Muffato10 luglio 2017 | 08:00

Domanda. E’ vero che usufruire della portabilità del conto non vuol dire richiederne anche l’estinzione?

F.C., Livorno

Risposta. È vero, occorre infatti una richiesta apposita anche quando si richiede il trasferimento del conto corrente. Si tratta di un aspetto che deve essere ben tenuto in considerazione specie ora che, con circa due anni di ritardo, è entrata in vigore una parte della legge 24 marzo 2015, numero 33 di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 24 gennaio 2015, numero 3, recante misure urgenti per il sistema bancario e gli investimenti. Per intenderci, è la legge che obbliga le grandi banche popolari a trasformarsi in società per azioni, alcuni aspetti della quale sono ora al vaglio di Corte Costituzionale e Consiglio di Stato.  È previsto che la portabilità dei conti correnti e dei depositi titoli debba avvenire entro dodici giorni ed in maniera gratuita. Sportello AdvisorySono applicabili multe da 5.160 euro a 64.555 euro per chi svolge funzioni di amministrazione o di direzione, nonché dei dipendenti, degli intermediari che risultino essere stati inadempienti.  Un decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, sentita la Banca d’Italia, doveva stabilire entro quattro mesi l’entità degli indennizzi, e le banche avevano tre mesi per adeguarsi. Si è giunti invece al 25 giugno scorso. È quindi finalmente in vigore non solo l’obbligo per la banca di espletare entro dodici giorni tutte le pratiche correlate ma anche mettere a disposizione dei clienti in maniera agevole l’apposita modulistica. Se si sfora il termine sono previste sanzioni pari all’importo di 40 euro maggiorato ogni giorno da un tasso annuo pari a quello più elevato del limite stabilito ai sensi della disciplina dell’usura, oggi al 25,12%, il che corrisponde a 2,1 euro al giorno per tremila euro di giacenza. Analoga sanzione è prevista se la banca non rispetta gli obblighi previsti dal Testo unico bancario per il trasferimento semplice del conto, quindi non informandone il cliente oppure ostacolandone l’utilizzo. Il cliente potrà avere un ulteriore risarcimento anche in caso di doppi costi o altri oneri sostenuti a causa del ritardo, è il caso di bollette non pagate o saldate in ritardo. Un punto stonato è che l’indennizzo deve essere richiesto al prestatore inadempiente, disposizione che rischia di far girare a vuoto l’interessato tra banca di partenza e di arrivo, nei casi in cui le due dovessero negare responsabilità e incolpare l’altra. Sotto questo aspetto, sarebbe utile un intervento che preveda la richiesta alla banca di partenza, che poi potrebbe rivalersi su quella di arrivo nel caso in cui fosse questa la responsabile. Come avviene per la surroga dei mutui, insomma.

 

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn55Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Acf e Abf, stop ai ricorsi sulle ex popolari venete

Farsi pagare l’assegno in banca? Il documento d’identità non basta

Risarcimento subordinati Mps: un’offerta da accettare al volo

Il conto corrente di base arriva sul serio. Per legge.          

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Interessi sui mutui: quando la banca rischia l’usura

Mps: bond subordinati convertiti in azioni, ristoro solo per il bond ‘Antonveneta’

Rimborso dei buoni fruttiferi postali, il nodo dei co-intestatari

Richiesta antichi estratti conto negata al cliente, ma la banca ha torto

Buoni senza info sul termine? Tema caldissimo per l’Abf

Donazioni, quando le polizze vita si fanno preferire

Bond subordinati ai clienti, la Consob è responsabile?

Bonifici con Iban errato: ABF punisce l’errore e il cliente si rivolge al giudice

L’azienda non versa i contributi al fondo pensione. Cosa fare?

Banca di Credito Popolare, azionisti in allarme per il valore dei titoli

Un film la doppia tassazione sui beneficiari di buoni postali residenti all’estero

Gestione in famiglia abusiva, attenti alla caccia alle streghe

Broker (abusivi) del Forex, o perdi o vinci i soldi non li vedi più.

Lo strano mutuo Abbey National. Che grana per i clienti Unicredit

Nasce il sistema informativo sui morosi della telefonia

La dichiarazione di successione in banca? Per il Garante la richiesta non lede la privacy

Ricerchi una polizza? Il risultato non è sicuro e l’Ivass vuole vederci chiaro

Equalizzatore fiscale, quel mostro che a volte ritorna

Gli assegni smarriti possono essere protestati: meglio chiederne il sequestro

Salvataggi: i conti di deposito rimborsati meno velocemente dei conti correnti

Niente paura, la firma biometrica è sicura

Libretti delle Coop, troppi rischi rispetto ai vantaggi

Il timbro sul buono postale è illeggibile? Non scatta la prescrizione

Doppio addebito dei biglietti aerei? Questione di sicurezza

Conto bloccato per le rate del mutuo: un illecito ai limiti del reato

Rendite tassate come il lavoro? Anche peggio

L’imposta sulle polizze miste vale anche per le rendite

Le trappole dei broker del Forex e dei Cfd

Ti può anche interessare

Banca del Piemonte lancia Target

La nuova gestione patrimoniale investe unicamente in prodotti “liquid alternative”. ...

Fineco crea le sua società di gestione

Il cda della banca ha dato il via libera al progetto di costituire una società di asset management ...

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con le assicurazioni

La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, a proposito delle imposte indirette, era quella con ...