Operazione Fresh, “multa” da 3 milioni e mezzo per gli ex di Mps

A
A
A

Palazzo Koch contesta mancate comunicazioni ed errate segnalazioni di vigilanza. Tra i sanzionati, l’ex presidente Giuseppe Mussari.

di Redazione31 dicembre 2013 | 10:30

SANZIONI PER GLI EX MANAGER – La Banca d’Italia sanziona gli ex manager di Banca Mps (nella foto, l’ex presidente Giuseppe Mussari) per le irregolarità accertate riguardo all’operazione Fresh (qui il documento integrale). È quanto risulta dal bollettino di ottobre dell’autorità, diffuso in queste ore. In particolare, Palazzo Koch contesta mancate comunicazioni ed errate segnalazioni di vigilanza da parte dei componenti il consiglio di amministrazione e il collegio sindacale (in carica nel periodo compreso tra il 15 aprile 2008 e il 30 giugno 2009), del direttore generale e di alcuni responsabili aziendali, mancato rispetto del requisito patrimoniale minimo complessivo a livello consolidato da parte dei componenti il consiglio di amministrazione e il collegio sindacale (in carica al 30 giugno 2008 e del direttore generale e inosservanza delle forme tecniche dei bilanci da parte dei componenti il consiglio di amministrazione e il collegio sindacale (in carica alle date del 31 dicembre 2008 e del 31 dicembre 2009), del direttore generale e di alcuni responsabili aziendali.

Di seguito, l’entità delle sanzioni (fonte: Banca d’Italia).



Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Fineco, taglio del nastro a Catania

Domani la banca guidata da Alessandro Foti inaugura il più grande negozio finanziario della sua ret ...

Società abusive, segnalazione della Consob

Ennesimo campanello d’allrma dell’authority ...

Directa sim si macchia di rosso

Prima storica perdita per la società di Segre. Le commissioni calano del 16,3%. E nel primo quadrim ...