Banca Generali, la raccolta vola col gestito

A
A
A

Nel mese la raccolta netta è stata di 620 milioni di euro: il risultato porta il saldo da inizio anno a un nuovo massimo di periodo, pari a 3.820 milioni di euro.

Chiara Merico di Chiara Merico11 luglio 2017 | 11:16

AI MASSIMI DA INIZIO ANNO – Banca Generali ha registrato a giugno una raccolta netta di 620 milioni di euro: il risultato porta il saldo da inizio anno a un nuovo massimo di periodo, pari a 3.820 milioni di euro (+31% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno). La raccolta del mese, spiega una nota, ancora una volta si è indirizzata interamente verso prodotti di risparmio gestito e assicurativo (621 milioni di euro) con un risultato cumulato da gennaio di 3,4 miliardi di euro (+102% su base annuale) che equivale al 90% del totale dei nuovi flussi. Le soluzioni “contenitore”, finanziari e assicurativi, si confermano particolarmente richieste in virtù delle caratteristiche di personalizzazione e protezione che le contraddistinguono. La raccolta in queste soluzioni si è attestata a 510 milioni di euro nel mese e a 2.806 milioni di euro da inizio anno. Nel mese si segnala inoltre il buon risultato della raccolta di fondi e Sicav, pari a 140 milioni di euro, che portano il dato da inizio anno a sfiorare il miliardo di raccolta netta (979 milioni di euro).

NOVITA’ IN VISTA – L’amministratore delegato, Gian Maria Mossa, ha commentato: “Siamo molto soddisfatti del forte riscontro che ci continua ad arrivare dalle famiglie. Il controllo del rischio, della volatilità e le possibilità di diversificazione dei nostri prodotti contenitore valorizzano la consulenza dei professionisti e gli obiettivi su misura per i loro clienti come dimostrano i dati della raccolta gestita raddoppiati rispetto all’anno scorso. Nei prossimi mesi saremo in grado di presentare ulteriori novità nella nostra offerta gestita e questo ci rende molto ottimisti sugli obiettivi per i prossimi mesi”.

NUOVI MODELLI PER LA MIFID 2 – Banca Generali ha poi descritto oggi, nel corso del Mifid Day a Londra, come modificherà il proprio modello di servizio e la propria organizzazione alla luce delle modifiche normative che si realizzeranno con la direttiva Mifid 2. Nell’ambito della strategia al 2021, la società ha fatto sapere di voler accelerare verso il posizionamento da “banca private” (con il 60% delle masse totali provenienti da clienti >500k) puntando sulla consulenzaper la protezione del patrimonio, il controllo del rischio e la diversificazione di prodotto in funzione degli obiettivi, che anticipano le linee guida della direttiva Mifid 2. Il modello di servizio segue la tendenza affermata sul mercato italiano di “consulenza non indipendente” nel pieno rispetto della nuova normativa, presentando criteri di qualità e ricerca delle migliori soluzioni nell’interesse dei propri interlocutori. Al fianco della consulenza finanziaria la banca ha introdotto un’Advisory evoluta, in grado di offrire servizi distintivi di wealth management (sugli asset finanziari e non finanziari direttamente o tramite qualificate partnership), con innovativi meccanismi di pricing (tradizionale, fee on top o fee only), che rispondono alle indicazioni sollevate dalla normativa, aprendo a nuove opportunità. Unicità nell’offerta su misura e valore nell’analisi del rischio completano i punti di forza diBanca Generali nel settore.

OBIETTIVI DI RACCOLTA  – Alla luce dei risultati di giugno, la solidità nel trend di crescita ha portato ad una revisione al rialzo delle attese di raccolta netta per il 2017 a 5.0-5.5 miliardi di euro (dai precedenti 4.0-4.5 miliardi). Le masse gestite e amministrate per conto della clientela al 30 giugno 2017 sono stimate a 52 miliardi complessivi, con un rialzo del 9,5% da inizio anno. L’amministratore delegato e direttore generale, Gian Maria Mossa, ha dichiarato: “Siamo pronti a raccogliere le sfide della Mifid 2 forti di un modello di business che ci apre crescenti opportunità dal cambiamento normativo. La direttiva si inserisce infatti perfettamente nella direzione di qualità ed esclusività del nostro servizio. Abbiamo allargato il concetto di Advisory a tutti gli ambiti patrimoniali, a partire dalle soluzioni gestite che rafforzano la diversificazione e la protezione dei portafogli, e abbiamo arricchito il valore della consulenza mettendo a disposizione delle famiglie servizi evoluti di wealth management e nell’analisi del rischio. L’impegno nell’innovazione arricchisce poi il valore delle competenze dei nostri professionisti che confermano nei flussi di raccolta la capacità di intercettare i bisogni dei risparmiatori. Guardiamo con grande entusiasmo e fiducia alla crescita nei prossimi anni per un futuro sempre più da prima e vera banca private”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn11Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mossa (Banca Generali): “Il nostro modello di business? Sostenibile e socialmente responsabile”

Banca Generali, raccolta a razzo

Reclutamento, B. Generali leader 2017. Sul podio Bnl e Allianz Bank

Fideuram ISPB corre da sola, B. Generali insegue

Banca Generali accelera nel digital wealth management

Banca Generali pesca l’asso Dentella

Banca Generali prende due private a Carrara

Banca Generali, cala il sipario sul buy back

Banca Generali, raccolta al top ad agosto

Ragaini (B.Generali): “A breve nuove soluzioni Pir”

Personal branding: Bg Store, il negozio online per i cf

Banca Generali: commissioni a tutto gas nel primo semestre

Banca Generali, la raccolta supera i 4 miliardi

Banca Generali, i reclutamenti da qui a fine anno

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

Banca Generali, la semestrale promossa dagli analisti

Banca Generali, il miglior semestre della storia

Banca Generali cresce puntando sul wealth management

Blueindex: la Yellen dà la carica ai titoli del risparmio gestito

Mifid 2 e Banca Generali, pioggia di lodi dagli analisti

Così Banca Generali si prepara alla Mifid 2

Banca Generali premiata ai Top Legal Awards

Procapite, Life Banker Bnl in cima al ranking. Primi in gestito i cf Banca Generali

Fideuram ISPB, asso pigliatutto nel reclutamento

Banca Generali nominata Banca dell’anno

Banor Capital e Banca Generali in campo con Panatta per i bambini

Banca Generali, un solo polo fiduciario

Banca Generali cala il poker

Camellini (B. Generali): “La mia Personal Advisory sul real estate”

Banca Generali si scatena

I fondi Investec Am nella rete di Banca Generali

Bimbi in Ufficio a Banca Generali

Banca Generali ospita la mostra dell’artista taiwanese Lee Feng

Ti può anche interessare

Fideuram Ispb oltre il muro dei 200 miliardi

Nel primo trimestre gli aum a 202,9 mld, utile in crescita del 5% a 233 milioni. Sale la raccolta ge ...

OCF, è partito il tavolo tecnico sulla Vigilanza

La commissione fornirà, in ottica consultiva e propositiva, orientamenti per il futuro esercizio de ...

CariFe, in arrivo l’offerta di Bper

PROPOSTA IN CANTIERE – La Banca Popolare dell’Emilia Romagna (Bper) è in procinto di presen ...