Iva, occhio alla quinta rata 2016 e all’imposta di giugno

A
A
A
Maria Paulucci di Maria Paulucci14 luglio 2017 | 08:30

Entro lunedì 17 luglio, i contribuenti Iva devono versare la quinta rata dell’Iva relativa al 2016 risultante dalla contribuentidichiarazione annuale, con la maggiorazione dello 0,33% mensile a titolo di interessi, utilizzando il modello F24 con modalità telematiche, direttamente oppure tramite intermediario abilitato, indicando i codici tributo 6099 (versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale) e 1668 (interessi pagamento dilazionato imposte erariali).

I contribuenti Iva mensili devono versare l’imposta dovuta per il mese di giugno (per quelli che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità si tratta, invece, dell’imposta divenuta esigibile nel mese di maggio). Nell’F24 telematico va indicato il codice tributo 6006 (versamento Iva mensile giugno). Lo ricorda Fiscooggi.it, rivista telematica dell’Agenzia delle Entrate.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Nafop a tutto campo su Albo, requisiti e Iva

Professionisti e fisco: la partita Iva è un salasso

Consulenti, stangata Iva

Ti può anche interessare

Diventare un consulente 4.0

Come utilizzare la roboadvisory per fidelizzare il cliente ed espandere il business della consulenza ...

Formazione di livello per i cf

di Giancarlo Sandrin* Tra i vari aspetti regolamentati da Mifid 2 ce n’è uno che dovrebbe essere ...

Credemholding, vola l’utile nel 2017

Nell'anno appena trascorso la società ha registrato un utile consolidato di 142,3 milioni di euro, ...