UniCredit, accordo con Pimco e Fortress per gli Npl

A
A
A

Questi veicoli potranno acquistare il portafoglio di 17,7 miliardi di euro (al 30 giugno le sofferenze erano però scese a 16,2 miliardi di euro).

Chiara Merico di Chiara Merico17 luglio 2017 | 10:50

L’ACCORDO – La firma è arrivata: il gruppo UniCredit ha siglato gli accordi definitivi per cedere 17,7 miliardi di euro di sofferenze, nell’ambito del progetto “Fino” che prevede la cartolarizzazione degli Npl (crediti deteriorati) attraverso veicoli partecipati a maggioranza dai fondi Pimco e Fortress.  Lo ha fatto sapere la banca in una nota. Questi veicoli potranno acquistare il portafoglio di 17,7 miliardi di euro (al 30 giugno le sofferenze erano però scese a 16,2 miliardi di euro) “per i segmenti relativi alle rispettive partecipazioni di Pimco e Fortress, come definito nella Fase 1 del progetto Fino”. L’operazione si completerà con l’emissione dei titoli Abs (asset backed securities), attesa entro la fine di luglio 2017.  Durante la Fase 2 del progetto Fino nella seconda metà dell’anno, Unicredit “considererà l’eventuale assegnazione di rating pubblico ai titoli senior e mezzanini emessi nell’ambito della cartolarizzazione e la vendita della rimanente quota di Unicredit, per detenere meno del 20%”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Hedge: Fortress rileva D.B Zwirn, Deutsche chiude Fof

Wall Street: i colossi alternativi chiudono il trimestre in rosso

Ti può anche interessare

Banco BPM riorganizza la rete commerciale

Le linee guida, spiega una nota, prevedono un riassetto del retail attraverso un nuovo modello organ ...

Banche Venete, prende quota la cessione di Arca e Bim

Secondo il quotidiano Mf, la Popolare di Vicenza e Veneto Banca studiano la vendita delle proprie pa ...

Banca Consulia è tutta di Marangi & C.

Si completa l’mbo: Veneto Banca cede il restante 25%. Probabile ingresso di nuovi soci e poi una I ...